QR code per la pagina originale

NVIDIA parla di tablet Android, Apple e mercato PC

Jen-Hsun Huang, numero uno di NVIDIA, parla dell'evoluzione del settore tablet e dei rischi che comporta per il mercato PC.

,

Nel corso del suo intervento al Reuters Technology Summit dei giorni scorsi, Jen-Hsun Huang ha esternato la propria previsione in merito all’andamento che caratterizzerà il settore tablet nei prossimi anni. Secondo il numero uno di NVIDIA, continuerà ad aumentare la distribuzione dei device Android, fino a far segnare il sorpasso nei confronti di iPad entro 30 mesi.

Si tratta di un’ipotesi suggerita dall’esperienza di quanto accaduto con gli smartphone. Dopo una partenza tutt’altro che lanciata, i telefoni Android di ultima generazione hanno continuato a rosicchiare progressivamente quote di mercato alla concorrenza e, pur scontando le oggettive difficoltà derivanti dalla frammentazione dell’offerta, in termini quantitativi il recupero è stato repentino. Questo, stando alla visione di Jen-Hsun Huang, accadrà anche con i tablet.

A giocare un ruolo di prim’ordine in questo processo saranno ancora una volta gli sviluppatori e la qualità delle applicazioni rese disponibili, soprattutto giochi e software dedicati ai contenuti multimediali e all’intrattenimento.

La sempre più elevata capacità di calcolo dei processori integrati nei dispositivi portatili non va però a modificare la strategia aziendale di NVIDIA, che nonostante il prossimo debutto di soluzioni come il nuovo system on chip quad core Kal-El, almeno per i prossimi cinque anni continuerà a dedicarsi principalmente al settore PC. Questo il motivo di una tale scelta:

Per quanto i tablet possano essere prodotti fantastici, non sono in grado di sostituire una postazione di lavoro fissa o uno schermo in alta risoluzione. La nostra impressione è che la sempre maggiore diffusione di questi device vada a intaccare soltanto il settore PC nelle fasce più basse, ovvero dove si posizionano i sistemi per la navigazione Web o dedicati alla fruizione di base dei contenuti multimediali.

Secondo Jen-Hsun Huang, il mercato PC continua a rappresentare un punto di forza in territori emergenti come la Cina, il Brasile, l’Indonesia e la Turchia.

Fonte: Fudzilla • Via: Reuters • Notizie su: