QR code per la pagina originale

Tutto un altro Apple Store

Gli Apple Store di tutto il mondo potrebbero presto essere rivoluzionati con l'installazione di nuovi dispositivi interattivi destinati agli utenti.

,

19 maggio 2001: al secondo piano del centro commerciale di Tysons Corner, in Virginia, apre il primo Apple Store. Ad oggi, giorno in cui il primo negozio ufficiale della Mela compie 10 anni, sono circa 300 gli store dislocati sul territorio mondiale. Dopo 10 anni di successi dei propri negozi, divenuti col tempo un vero e proprio marchio di fabbrica della società, il gruppo di Cupertino potrebbe aver deciso di passare ad uno step successivo ed inaugurare quello che 9to5Mac definisce “Apple Store 2.0“.

Trattasi sostanzialmente di una serie di innovazioni con le quali la società potrebbe rendere più stimolante l’esperienza all’interno degli store, arricchendoli di strumenti interattivi con i quali intrattenere l’utenza e fornire un più semplice approccio al mondo Apple. Proprio in vista di quest’ultimo obiettivo, nei piani di rivoluzione degli Apple Store potrebbe figurare la realizzazione di un’apposita area denominata “Startup Sessions” e dedicata al setup dei terminali Mac ed iOS da parte degli esperti assoldati dalla società per fornire assistenza alla clientela nei negozi.

Una delle caratteristiche più note degli Apple Store è sicuramente la serie di cartelloni che riempiono i muri dei negozi, posti ciascuno alle spalle dei prodotti che rappresentano. Tale cartellonistica potrebbe presto andare in pensione, sostituita da iPad dotati di applicazioni interattive con le quali gli utenti potranno ricevere una maggiore quantità di informazioni. Nuovi display definiti “enormi” dalle fonti che hanno riportato tali rumor potrebbero presto comparire nei principali Apple Store del mondo, accompagnati da un rinnovato sistema audio in grado di offrire un’esperienza a tutto tondo nei negozi della Mela.

Un’apposita applicazione per iOS potrebbe poi essere rilasciata entro la giornata di domenica: il suo scopo sarebbe quello di offrire ulteriori strumenti nelle mani degli utenti, con la possibilità di usufruire dei servizi presenti negli Apple Store prenotandoli dal proprio terminale. Un iPhone o un iPad potrebbe dunque trasformarsi in una vera e propria guida interattiva all’interno di ogni negozio con il marchio della Mela morsicata, aprendo nuovi scenari altrimenti impensabili.

Le prime novità in tal senso potrebbero giungere a breve, forse addirittura entro la giornata di oggi, durante il tanto atteso evento organizzato in molti Apple Store per festeggiare i 10 anni di vita dei negozi. I pacchi ricevuti dagli store potrebbero dunque non contenere nuovi prodotti da vendere agli utenti, bensì chiare istruzioni per installare dispositivi mirati a rinnovare lo stile e l’architettura degli Apple Store. Un rinnovamento che dalle parti di Cupertino considerano di fondamentale importanza, al punto che tra le firme del progetto figurano i nomi di Steve Jobs e Jony Ive.

Nel frattempo si avvicina la stagione estiva e, come di consueto, Apple potrebbe avere in serbo importanti promozioni per gli utenti più giovani: a cavallo tra la fine di maggio e gli inizi di giugno, come accade ormai dal 2006, potrebbe essere lanciato il programma “Back to School” 2011, dedicato alla vendita di prodotti Apple agli studenti con sensibili sconti sul prezzo di listino ed un iPod in omaggio.

Fonte: 9to5Mac • Immagine: caccamo • Notizie su: