QR code per la pagina originale

iCloud: prezzi e dettagli del servizio

,

iCloud entra in azione. Dopo aver presentato in via ufficiale la piattaforma, oggi Apple ha abilitato l’accesso agli sviluppatori, in vista del lancio ufficiale previsto per tutti gli utenti. Nell’occasione sono state diffuse le prime immagini relative al layout del servizio e, dettaglio molto più interessante, l’esborso economico fissato per la fruizione dello spazio messo a disposizione sui server.

L’utilizzo dei primi 5 GB non prevede alcuna spesa, mentre per i più esigenti sono previste alcune opzioni a pagamento: 16 euro all’anno per 10 GB aggiuntivi (quindi 15 GB totali), 32 euro annui per ulteriori 20 GB (25 GB totali) e infine 80 euro all’anno per 50 GB in più (55 GB in totale).

Va comunque considerato che la gestione di musica e immagini non va ad influire sul conteggio dello spazio utilizzato. I brani sono infatti gestiti mediante iTunes in the Cloud, mentre fotografie e altre immagini con Photo Stream.

Le applicazioni Web al momento disponibili su iCloud sono Calendar, Contacts, Mail, iCloud for Pages, iWork e Find My iPhone. Con tutta probabilità l’elenco accoglierà altri software prima dell’esordio fissato per l’autunno, per poi espandersi ulteriormente grazie alla pubblicazione delle app messe a disposizione dagli sviluppatori.

Notizie su: