QR code per la pagina originale

iPhone 5 resistente all’acqua con Liquipel

iPhone 5 potrebbe essere resistente all'acqua grazie alla tecnologia Liquipel di HzO, stando a quanto dichiarato dalla società al MWC 2012.

,

Liquipel, la nuova creazione dell’azienda HzO capace di rendere qualsiasi dispositivo tecnologico resistente all’acqua, è tra i protagonisti del Mobile World Congress 2012 in scena a Barcellona. Una novità che di certo farebbe comodo tanto ai produttori quanto all’utenza, in grado di scongiurare il rischio di malfunzionamenti dovuti all’accidentale contatto di smartphone e tablet con i liquidi, che potrebbe essere adottata da Apple sul nuovo iPhone 5.

La redazione di CultofMac ha posto qualche domanda a Rick Peterson di HzO tra i padiglioni della kermesse spagnola, chiedendo esplicitamente se la società ha preso accordi con la mela morsicata per sfruttare Liquipel sui prodotti iOS di nuova generazione, ovvero iPad 3 e iPhone 5. Ecco la risposta.

Gli accordi firmati con i nostri partner ci impediscono di parlare dei dispositivi che si avvantaggeranno della nostra tecnologia. Posso comunque affermare che tra la decisione di utilizzare Liquipel su un prodotto e il suo lancio devono passare almeno sei mesi, quindi sarà necessario attendere ancora un po’ prima di vedere sul mercato i primi telefoni dotati del sistema HzO. Alcuni verranno annunciati proprio qui al Mobile World Congress, mentre altri debutteranno nel corso dell’anno.

Considerato che iPad 3 è dato da più parti in arrivo già nelle prossime settimane (la presentazione è attesa per il 7 marzo), difficilmente potrà essere equipaggiato con la tecnologia Liquipel. Il discorso cambia invece in relazione ad iPhone 5. Peterson non ha fornito una secca smentita all’ipotesi, limitandosi a un neutro “no comment”. Il fatto che sul sito ufficiale HzO faccia sfoggio di sé un’immagine del più recente melafonino, e che durante diversi test è proprio lo smartphone della mela morsicata a mostrare le potenzialità di questo sistema waterproof, fa comunque pensare a una partnership tra le due aziende.

Notizie su: ,