QR code per la pagina originale

iWork online: addio dal 31 luglio

iWork online non sarà più disponibile dal 31 luglio 2012: occorre dunque scaricare i documenti caricati per non perderli.

,

iWork.com non sarà più disponibile a partire da fine luglio: è quando ha annunciato ufficialmente Apple nelle scorse ore, inviando un comunicato stampa a tutti gli utenti così da invitarli a fare una copia dei propri documenti caricati sulla piattaforma e a rimuovere ogni link o documento embeddato entro data utile.

Non solo dunque sarà interrotto il supporto a iWork.com, ma verranno eliminati del tutto tutti i documenti che i consumatori Apple hanno caricato finora sul sito. In base a quanto comunicato:

«Il servizio in beta iWork non sarà più disponibile. A partire dal 31 luglio 2012, non potrete più accedere ai vostri documenti sul sito iWork.com né vederli sul web. Vi raccomandiamo di loggarvi su iWork prima del 31 luglio 2012 e scaricare tutti i documenti sul vostro computer.»

Una mossa del genere giunge con tutta probabilità nel tentativo, da parte di Cupertino, di spingere il traffico dell’utenza su iCloud, il servizio sulla nuvola lanciato negli ultimi mesi in concomitanza di iOS 5. È pertanto necessario, per coloro che fino a ora abbiano utilizzato massicciamente iWork, scaricare quanto caricato sul sito così da non perdere alcun documento, azione di assoluta importanza qualora non si volessero perdere definitivamente i propri file.

Addio a iWork, dunque, dal 31 luglio si passerà definitivamente a iCloud. Per scaricare una copia dei documenti caricati, bisogna andare sul sito ufficiale iWork.com, accedere con il proprio Apple ID, scegliere la pagina dei Documenti condivisi, cliccare sulla freccia in basso che si trova accanto ai documenti che si desidera salvare. Successivamente, selezionare il formato per il download quando appare il menu in discesa: si ha la possibilità di scegliere tra Office, iWork o PDF.

Notizie su: