QR code per la pagina originale

Facebook: più amici hai, più sei vanitoso

Su Facebook, avere tanti amici è sinonimo di narcisismo, secondo una recente ricerca: ecco l'analisi dei comportamenti degli utenti.

,

L’iper-attività su Facebook, in particolare la voglia di aggiungere contatti su contatti fino ad allargare a dismisura la cerchia di amici virtuali, potrebbe essere segno di un narcisismo di fondo. È questa una delle ipotesi avanzate da uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università del Western Illinois e pubblicato sulla rivista “Personality and individual differences”, che ha inteso così dare una possibile risposta alle dinamiche che si instaurano tra il popolare social network e i diversi tipi di personalità dei suoi iscritti.

Secondo i dati elaborati nella ricerca, che ha visto protagonisti trecento studenti fra i 18 e i 65 anni, avere una lista dei contatti molto corposa potrebbe essere collegabile a un profilo della personalità che gli psicologi definiscono “esibizionismo grandioso“, mentre l’abitudine ad accettare richieste di amicizia con facilità anche da contatti estranei può essere inquadrata in quella che viene definita “abilità manipolatoria“.

Dette in questo modo, la conclusioni dello studio sembrano inquadrare un buon numero di utenti di Facebook nella fascia di persone con qualche disturbo della personalità, o comunque con qualche problema nel rapportarsi con gli altri. In effetti, secondo gli esperti si può parlare di tendenze anti-sociali, suggerendo come questi aspetti possono essere visti come il “lato oscuro” del social network.

Di certo va chiarito meglio se e quanto l’analisi dei comportamenti su Facebook di una persona rifletta veramente il suo modo di pensare e di rapportarsi con gli altri, anche perché il voler individuare un legame tra questo genere di siti e i disturbi della personalità non è esercizio nuovo, essendo infatti obiettivo di studi diversi già da alcuni anni, tutti conclusi senza peraltro arrivare a una conclusione univoca e concorde.

Notizie su: