QR code per la pagina originale

Tablet e TV, oggi si usano assieme

Secondo una ricerca, oggi i consumatori utilizzano TV e tablet insieme, per un'esperienza più profonda.

,

Tablet e TV sono sempre più legati, o almeno, è sempre più legato il loro utilizzo. Il nesso tra l’utilizzo in contemporanea di una tavoletta digitale e di un televisore non è immediato, eppure sembra che negli USA la stragrande maggioranza degli utenti sia solita usare un tablet mentre sta guardando la TV, in modo da riuscire a seguire il proprio programma preferito senza perdersi nemmeno un’email o un aggiornamento in tempo reale del proprio profilo sui principali social network.

A rivelare le tendenze del pubblico americano è un rapporto di Forrester, dal quale emerge che l’abitudine di un uso contemporaneo dei due dispositivi vede protagonista l’85% degli intervistati che hanno dichiarato di possedere un tablet.

Gli osservatori affermano che il connubio tra tablet e TV si consuma a discapito dei PC portatili, siano essi notebook o netbook, e delle Smart TV, cioè le cosiddette “TV intelligenti” in grado di connettersi a Internet per guardare contenuti televisivi in streaming o per accedere alla navigazione sul Web, un’operazione, quest’ultima, che vede in effetti preferiti i tablet, i quali assicurano un incontestabile vantaggio alla voce “comodità”. Insomma il pubblico non si accontenta più di un solo dispositivo e per l’intrattenimento domestico sembra preferire un’esperienza totale che unisce e sovrappone le esperienze di interazione di più piattaforme apparentemente molto diverse.

Ovviamente resta da capire se questo tipo di approccio “multitasking” non penalizzi il livello di attenzione con cui si fruisce dei contenuti, in quanto l’abitudine di giocherellare con un tablet mentre si vede un film, o viceversa, potrebbe far perdere importanti dettagli utili alla narrazione, con il risultato di penalizzare l’esperienza impedendo allo spettatore una piena immersione nel contesto presentato dal regista, ovviamente in favore di una panoramica che, pur essendo chiaramente superficiale, è sicuramente più completa in quanto consente di tenere costantemente un occhio aperto sul mondo.

Notizie su: