QR code per la pagina originale

Samsung accusa LG per il furto della tecnologia OLED

Samsung accusa LG per il furto di segreti industriali della tecnologia OLED

,

Prima di giocarsi sul mercato, la “guerra dell’OLED” rischia di doversi svolgere nelle aule dei tribunali. Infatti, dopo le vicende di alcune settimane fa che videro Samsung e LG vittime di furti di informazioni industriali sulle tecnologie OLED usate sui loro più recenti pannelli, i due giganti coreani si ritrovano nuovamente in una situazione simile, ma stavolta su fronti contrapposti.

Secondo quanto rivelato dalla stampa locale, Samsung Mobile Display ha lanciato nelle scorse ore un vero e proprio atto d’accusa nei confronti dei rivali di LG, colpevoli, secondo Samsung, di aver rubato una parte della tecnologia proprietaria che quest’ultima avrebbe utilizzato per la realizzazione dei suoi pannelli OLED.

A finire nel mirino delle autorità sono state 11 persone, tra le quali ci sono anche alcuni dipendenti ed ex-dipendenti della stessa Samsung, oltre ad alcuni dirigenti di LG. Samsung ha spiegato inoltre che il furto di informazioni riguardanti la tecnologia OLED potrebbe causare all’azienda una perdita di svariati milioni di won e non ha usato mezzi termini nell’accusare l’azienda rivale, invitando i dirigenti ad assumersi le responsabilità di quanto accaduto, probabilmente in vista di una specifica azione legale.

Da parte sua, LG Display ha rigettato ogni accusa, dicendo in propria difesa che la tecnologia utilizzata per i propri pannelli OLED è diversa da quella usata da Samsung e che, per questa ragione, non avrebbe avuto senso rubare i segreti industriali di quest’ultima. LG si è riservata inoltre la facoltà di citare in giudizio Samsung per diffamazione e per danni alla propria immagine derivanti dalle accuse di furto.

Notizie su: ,