QR code per la pagina originale

Yahoo!, la strategia di Marissa Mayer

Marissa Mayer, nuovo CEO di Yahoo!, pensa ai vecchi allievi per la rinascita dell'azienda.

,

La scelta di Marissa Mayer come nuovo amministratore delegato di Yahoo! ha sorpreso molti, ma adesso tocca a lei, una giovane donna in dolce attesa, dimostrare che non si tratta di una decisione azzardata e di poter risollevare le sorti di un colosso in seria difficoltà, costretto a cambiare quattro CEO negli ultimi cinque anni, per svariati motivi. La Mayer potrebbe decidere di puntare sui giovani talenti del settore che lei stessa ha “allevato”.

Negli ultimi dieci anni, l’attuale amministratore delegato di Yahoo! ha raccolto informazioni sulle migliori giovani menti dell’industria, che oggi e in futuro potrebbero rappresentare una pedina importante per portare al successo anche una grande azienda in difficoltà. L’idea, scrive Wired, risale al lontano 2002, quando l’allora Associate Product Manager di Google decise di allevare al suo interno giovani appena laureati, invece di cercare grandi menti altrove per strapparle alla concorrenza.

Tra chi ha usufruito di questo speciale programma c’è gente come Brian Rakowski, che lanciò la soluzione Google Mail, o Kevin Systrom, che nel corso degli anni ha poi realizzato Instagram con cui ha ricavato una cifra notevole dopo aver venduto l’azienda a Facebook.

Nel giro di dieci primavere, Marissa Mayer può vantare di aver “allevato” all’incirca 300 persone, tutte dotate di talento; chi è riuscito ad esprimerlo, chi non è ancora riuscito a farlo e probabilmente non lo farà mai, ma comunque un “tesoretto” su cui contare per il rilancio di Yahoo!. Non a caso, accettata la nomina a CEO, la bella donna ha subito inviato una email a tutti i suoi vecchi allievi: insomma, meglio non perdere i contatti.

Notizie su: