QR code per la pagina originale

Meizu MX2 è ufficiale: quad-core e Jelly Bean

Presentato ufficialmente il Meizu MX2, nuovo smartphone con cuore Android 4.1 Jelly Bean, veloce e ultrasottile che arriverà a dicembre in Cina.

,

Meizu ha ufficialmente tolto i veli a un nuovo smartphone con cuore Android 4.1 Jelly Bean: è denominato Meizu MX2 ed è stato presentato con un sito in lingua inglese che fornisce molti dettagli su tale device, che verrà proposto a un prezzo vicino a quello del Nexus 4 di Google. Tre le versioni in arrivo entro metà dicembre in Cina, che variano in base al quantitativo di memoria a bordo: 400 dollari per quella da 16 GB, 480 dollari per quella da 32 GB e 640 dollari per la versione con 64 GB.

Tra le specifiche tecniche di tale dispositivo si legge della presenza di un display da 4,4 pollici con risoluzione pari a 1280×800 pixel e 347 PPI; la CPU scelta è quella MX5S quad-core da 1.6 GHz, realizzata da Meizu stessa, la RAM integrata è da 2 GB e sono presenti due fotocamere, una frontale in HD utile per le videochiamate e una posteriore da 8 megapixel che consente peraltro di catturare video a 1080p. Il sistema operativo eseguito sarà Android 4.1 Jelly Bean personalizzato attraverso l’interfaccia Flyme 2.0 e fornito di serie con i permessi di root sbloccati.

In base a tali caratteristiche, si evince la volontà di Meizu di lanciare uno smartphone di fascia alta in grado di garantire notevoli performance e un’esperienza visiva ricca grazie a un display che adotta una densità di pixel superiore a quella del Nexus 4. Meizu MX2 prende in prestito molti elementi di design dal proprio predecessore, anche se al posto del pulsante fisico Home posto sotto al pannello è stavolta presente un tasto touch capacitivo. Il device appare esteticamente molto elegante ed è sottilissimo: la cornice intorno al display è di appena 3,15mm.

Non è chiaro se Meizu MX2 sia destinato unicamente al mercato cinese o se sarà disponibile in seguito anche a livello globale. Ulteriori dettagli a riguardo dovrebbero arrivare in seguito.

Fonte: Meizu • Via: Android Authority • Immagine: Meizu • Notizie su: ,