QR code per la pagina originale

LG Optimus G Pro confermato: 5″ e Android 4.1 JB

NTT DoCoMo conferma l'LG Optimus G Pro, che sarà disponibile in Giappone da aprile. È il nuovo smartphone Android 4.1 Jelly Bean con display da 5 pollici.

,

L’LG Optimus G Pro diviene ufficiale grazie all’operatore telefonico giapponese NTT DoCoMo, il quale ha non solo confermato l’effettiva esistenza del nuovo smartphone ma ne ha anche diramato le specifiche hardware al completo, nonché la finestra d’uscita in Oriente.

Trattasi del nuovo smartphone con cuore Android del gruppo coreano, caratterizzato da un display da 5 pollici a 1080p, proprio come l’Xperia Z/ZL di Sony, lo ZTE Grand S e una serie di altri device recentemente annunciati al CES 2013. Spesso solo 10mm – 1,5mm più spesso dell’Optimus G, anche se i bordi smussati lo rendono leggermente più ingombrante – al suo interno è stato inserito un processore quad-core Qualcomm Snapdragon da 1.7 GHz con 2 GB di RAM a corredo, una fotocamera posteriore da 13 megapixel e Android 4.1 Jelly Bean come sistema operativo.

Acquistando il dispositivo, il consumatore troverà una serie di software installati di default, come ad esempio ciò che LG chiama Slide Apps – sostanzialmente la controparte delle Sony Small Apps – ovvero delle applicazioni-widget che andranno a inserirsi nella parte superiore della UI e che resteranno visibili anche quando l’utente eseguirà altre app. Per far sfruttare le due fotocamere integrate, LG sta inserendo una feature di video-registrazione denominata Dual Video, che permette di catturare foto simultaneamente da entrambe i sensori e di montarle in un filmato.

L’operatore NTT DoCoMo venderà l’Optimus G Pro a partire dal mese di aprile, ma ancora LG non ha reso noto se e quando tale terminale sarà disponibile anche negli altri Paesi. Appare però molto probabile che ulteriori informazioni a riguardo giungano in occasione del Mobile World Congress 2013, evento che avrà luogo a Barcellona a fine febbraio.

Galleria di immagini: LG Optimus G, immagini

Fonte: NTT DoCoMo • Via: The Verge • Immagine: The Verge • Notizie su: ,