QR code per la pagina originale

App Store: da oggi nuova vita ai vecchi iDevice

Apple ha abilitato i legacy download da App Store per le vecchie versioni di iOS: tornano in vita tanti iDevice ormai considerati inutilizzabili.

,

I possessori di un vecchio iDevice da oggi possono tirare un sospiro di sollievo: Apple ha abilitato i legacy download per il suo negozio virtuale App Store. Di che si tratta? È la possibilità di scaricare versioni vecchie del software, fino a oggi non più disponibili perché non compatibili con il firmware iOS in uso.

Chiunque fosse in possesso di un iPhone inferiore alla quarta versione, di un iPod Touch fino alla terza generazione e della prima versione di iPad, l’avrà sicuramente sperimentato a proprie spese: l’impossibilità di aggiornare i device alle nuove versioni di iOS chiude gran parte dei download da App Store, data l’assenza di applicazioni compatibili. E così l’unica risorsa rimane il jailbreak o l’installazione degli dei file ipa tramite tecniche che definire non convenzionali è poco. E considerato come gran parte di questi dispositivi sia ferma a iOS 4.2, si parla di terminali virtualmente inutilizzabili.

Stando a quanto apparso su Reddit, e riportato da AppleInsider, Cupertino ha deciso di risolvere la questione abilitando i legacy download, rinominati in “last compatibile” dall’azienda. Da oggi, anziché di imbattersi nell’impossibilità di scaricamento della propria app preferita perché non compatibile con la versione di iOS in uso, App Store mostrerà un semplice pop-up informativo. All’utente, infatti, verrà proposto di scaricare l’ultima versione funzionante del software in oggetto, con la consapevolezza che non tutte le feature potrebbero funzionare correttamente.

In generale, i problemi di compatibilità dovrebbero manifestarsi unicamente in quelle app che fanno uso estensivo della Rete – dai social network ai servizi di geolocalizzazione – perché necessitano di sfruttare le ultime tecnologie presenti su iOS. Per tutte le altre, in particolare i numerosissimi giochi offline, non vi saranno grandi intoppi. Si tratta certamente di un’iniziativa gradita per chi da anni ha un iDevice ingiustamente chiuso in un cassetto: ora lo si potrà resuscitare per utilizzarlo come terminale di gioco secondario, per regalarlo ad amici e conoscenti, per creare una piattaforma di gioco per i bambini senza che debbano ricorrere allo smartphone e al tablet di mamma e papà, con tutto quello che ne consegue in termini di sicurezza. Nuova vita, in definitiva, anche per chi non potrà godersi il minimalismo di iOS 7, in arrivo su tutti i dispositivi abilitati domani.

La retrocompatibilità di App Store è già disponibile, infine, su tutti gli store mondiali: come si nota dall’immagine d’apertura, la redazione di Webnews ha condotto un test con un iPod Touch di seconda generazione fermo a iOS 4.2.1.