QR code per la pagina originale

Philips rinnova la gamma TV 2014

Philips ha presentato la rinnovata gamma di TV per il 2014 che include il 4k e la piattaforma Android completa.

,

Quattro sono i temi portanti della rinnovata collezione 2014 di TV Philips: risoluzione Ultra HD 4K; interazione con i dispositivi Smart; luce d’ambiente integrata; Android integrato.

Se i primi tre li troviamo già implementati nelle varie famiglie di televisori, per l’ultima caratteristica si parla ancora di un prototipo avanzato, su cui abbiamo potuto verificare la bontà della soluzione esclusiva.

La serie più rappresentativa è quella identificata dalla numerazione 7800 e basata sulla risoluzione 4K, che segna l’ingresso di Philips nel mondo dell’altissima risoluzione Ultra HD.

Serie 7800 Ultra HD 4K

La serie 7800 fa parte della grande famiglia 7000, caratterizzata dal design all’insegna dell’eleganza e del profilo ultra sottile dello schermo LCD retroilluminato a LED. Quello che colpisce subito del TV 7800, infatti, è il pannello senza cornice, con ampio uso di vetro e metallo che contribuiscono a rendere ancora più snella la silhouette. La base minimale supporta il grande pannello contribuendo a mantenere la sensazione di leggerezza dell’insieme, anche se in questo caso i materiali sono meno nobili, trattandosi di policarbonato.

Le caratteristiche del primo TV 4K di Philips sono avanzate e all’altezza delle attese: tecnologia 3D passiva, luce d’ambiente integrata Ambilight, Smart TV di facile accesso e dai contenuti completi e interazione aperta con tutti i dispositivi Smart.

Ovviamente, l’aspetto più importante è un altro: la qualità dell’immagine. Il cuore della serie 7800 è il pannello LED con funzione Micro Dimming Pro che, basandosi su una serie di sensori, adatta in modo dinamico la retroilluminazione in base alla luce d’ambiente. Osservando le clip demo 4K riprodotte sullo schermo, si sono fatte apprezzare l’elevata profondità dei neri e la grande brillantezza dei toni più chiari. Nel complesso, le immagini sono apparse nitide e brillanti, con colori naturali e mai troppo saturi.

Il processore grafico quad core invece aiuta a mantenere la necessaria fluidità delle immagini, un aspetto che diventa ancora più critico con una risoluzione così elevata (quattro volte il numero dei pixel di un comune Full HD 1080p).

Mancando di veri contenuti 4K diventa fondamentale avere una funzione di Upscaling adeguata, e da questo punto di vista Philips non delude. L’approccio è apparso conservativo, puntando più alla fedeltà delle immagini che a un eccesso di definizione, il quale, come verificato altrove, porta in dote sgradevoli artefatti digitali. In ogni caso, le immagini soddisfano appieno per l’ottimo compromesso raggiunto tra risoluzione e morbidezza delle transizioni tra le varie tinte e le zone di luce e ombra, con una maggiore immersione nella scena rispetto agli identici contenuti visualizzati su un pannello Full HD della serie 7500.

Nel complesso l’esperienza multimediale è soddisfacente grazie al set di speaker stereo integrati, dal suono fedele e capaci di “riempire” una stanza di medie dimensioni, ben supportati dal sub-woofer wireless opzionale (di serie con i TV 7500 Full HD).

Un altro fattore che impreziosisce l’esperienza cinematografica è la luce d’ambiente integrata Ambilight, qui presente su due lati: le due strisce di LED luminosi seguono in modo rapido le scene concitate dei giochi d’azione e sportivi oltre che dei film e dei programmi televisivi riprodotti. Philips ha implementato una nuova funzione Gaming e un pannello di controllo Ambilight+Hue che offre agli utenti di estendere l’esperienza a tutta la stanza, adeguando il profilo colore a quello delle pareti.

Anche il lavoro svolto sull’interfaccia Smart TV è evidente, con un accesso ancora più semplice e immediato alla completa serie di contenuti, che spaziano dai video on-demand alle applicazioni online, passando per il servizio Cloud Explorer, un pratico accesso al proprio account Dropbox per condividere i file multimediali in modo ancora più semplice.

Un’ulteriore caratteristica (comune in tutta la famiglia 7000) è l’interazione immediata e completa con tutti i dispositivi Smart, quindi smartphone e tablet sia Android sia iOS. Serve installare la app dedicata Philips MyRemote per controllare il televisore, sfogliare la guida TV, consentire lo streaming senza fili da dispositivi mobili, per finire con la funzione più interessante, Mutiroom Viewing, che abilita la trasmissione di contenuti a uno schermo secondario in qualsiasi punto della casa. In occasione delle prove riservate alla stampa, le funzionalità sia su piattaforma Android sia iOS hanno messo in evidenza un’interfaccia semplice e pulita, di accesso immediato, e una buona reattività nel dialogare col televisore per cambiare canale o inviare il contenuto sul tablet. Quando, invece, si vuole inviare un video o un’immagine dal dispositivo mobile al TV, si nota un leggero ritardo, che auspicabilmente sarà risolto in una versione successiva dell’app.

Galleria di immagini: Nuova gamma Philips TV 2014

In ogni caso, per controllare il TV, si può disporre del tradizionale telecomando, dotato di una comoda tastiera QWERTY sul retro che rende l’immissione di testo veloce ed efficiente, migliorando così l’interazione soprattutto quando dobbiamo compiere ricerche online.

Tre saranno i tagli disponibili per i TV della serie 7800 Ultra HD 4K: 42, 49 e 55 pollici.

Le altre novità

La rinnovata gamma 7000 è completata dalla serie 7500 con pannelli Full HD sempre retroilluminati a LED, ma con processore dual core e identiche funzioni multimediali. La luce d’ambiente integrata Ambilight, invece, è presente sui tre lati (compreso quello superiore), con quattro diagonali per lo schermo: 42, 47, 55 e 65 pollici.

Altra novità particolarmente appetibile, soprattutto per chi cerca un’interazione evoluta con il televisore e una piattaforma Smart TV realmente completa, è il TV Philips 8159, il primo in assoluto con precaricata la piattaforma Android. È stato possibile verificarne le potenzialità su un prototipo già allo stadio avanzato, su cui abbiamo “giocato” con le prime app accessibili sul Google Play, da cui sarà possibile anche fruire dell’esperienza Google – Chrome, YouTube, ecc. – come su un tradizionale dispositivo mobile. Si prospetta un’esperienza TV ancora più coinvolgente combinando l’offerta Google Play con la piattaforma Philips Smart TV: dalle app ai video on-demand, passando per lo streaming di musica con Spotify e per una piattaforma Cloud TV con centinaia di canali online. L’interazione con il televisore è semplice e immediata, con il puntatore integrato sul telecomando che riproduce un comune mouse o il tocco di un device mobile.

La versione definitiva, proposta con diagonale da 48 o 55” è attesa a partire dal secondo trimestre 2014.