QR code per la pagina originale

Apple sviluppa un hardware iBeacon

Sul sito della FCC è apparso un hardware iBeacon targato Apple: appare dunque probabile che la casa ne stia preparando il lancio sul mercato.

,

La tecnologia iBeacon di Apple ha potenziali grandi implicazioni in tutta una serie di settori, ma fino a ora l’azienda di Cupertino ha gestito esclusivamente il lato software della cosa, aiutandosi con la tecnologia di microlocazione di iOS. Ciò potrebbe però esser destinato a cambiare dato che sulla FCC è appena apparso un hardware iBeacon con la mela morsicata.

Registrato presso la Federal Communications Commission (FCC) con il nome Apple iBeacon e con un numero di modello A1573, il documento descrive una tecnologia testata in collaborazione con la società cinese Audix Technology, ovvero un dispositivo simile a un HUB con una porta USB e un pulsante, presente in basso, dedicato all’accensione e allo spegnimento del prodotto. Ha una frequenza di lavoro fino a 2,4 GHz, standard per la connettività Bluetooth e un alimentatore da 5 volt.

La documentazione indica chiaramente che l’hardware è progettato per lavorare all’interno dell’ecosistema iBeacon di Apple, una tecnologia introdotta alla WWDC 2013 insieme a iOS 7, che permette agli sviluppatori di creare applicazioni iOS che possano utilizzare dei particolari sensori al fine di fornire informazioni precise sulla posizione dell’app corrispondente. Per fare un esempio, Apple usa iBeacon nei propri negozi al dettaglio per fornire informazioni sui prodotti, servizi e novità in arrivo. Con l’annuncio di iOS 8 sono anche stati svelati dei miglioramenti che riguardano iBeacon, che può ora consentire alle applicazioni nuovi utilizzi, come ad esempio quello di tracciare la posizione del piano di un grande edificio in cui si trova un utente.

Possibile dunque che Apple stia sviluppando il proprio hardware iBeacon per sostituire le soluzioni delle terze parti che impiega nei propri Apple Store, oppure per venderlo agli sviluppatori e ai negozi al dettaglio che desiderano utilizzare tale tecnologia. Ha ancora un mercato di nicchia ma la compagnia statunitense potrebbe probabilmente spingerla tra i clienti. La terza possibilità è che il dispositivo iBeacon appena apparso presso la FCC rappresenti il primo HomeKit, ovvero un dispositivo intelligente per la casa che consentirebbe di usare iPod, iPad e iPhone per controllare gli elettrodomestici e i device presenti all’interno di un’abitazione, come termostati, garage e serrature.

Fonte: TUAW • Via: 9to5Mac • Immagine: Apple • Notizie su: ,