QR code per la pagina originale

iPhone 6: scheda madre online anche per il 5,5″

A seguito della pubblicazione degli scatti dedicati a iPhone 6 da 4,7 pollici, anche la scheda logica del modello da 5,5 è stata svelata in un leak.

,

È una giornata particolarmente ricca di leak quella che sta coinvolgendo iPhone 6, il melafonino in due versioni che Apple potrebbe presentare a partire da settembre. Dopo la pubblicazione in mattinata della scheda logica del modello da 4,7 pollici, arrivano ora le fotografie per quello da 5,5. Gli scatti provengono sempre dal sito francese NoWhereElse, particolarmente attivo in fatto di indiscrezioni provenienti dall’Oriente.

I circuiti di iPhone 6 sono protagonisti, almeno in questo nuovo set di immagini, di alcuni confronti, così da capirne le dimensioni e le possibili performance. Negli scatti la scheda logica di un iPhone 5S è accompagnata dai due modelli successivi: quello da 4,7 visto in mattinata e un inedito 5,5 pollici. La testata non specifica direttamente quale circuito sia associato allo specifico device, ma la differenza di dimensioni è sostanziale e facili sono gli abbinamenti indiretti.

A livello di componenti, le schede logiche di iPhone 6 sono molto simili: fra le tante vi sarebbe installato un processore A8, finalmente un chip NFC e un rinnovato modulo per la connettività LTE. Le differenze si rilevano in lunghezza ed estensione del circuito, così come anche nei fori per il fissaggio con viti alla scocca. In particolare, il braccio superiore – quello che dovrebbe essere posto di fianco alla batteria – appare molto più esteso nel modello da 5,5 pollici rispetto a quello da 4,7.

Circuiti di iPhone 6

Circuiti di iPhone 6 (immagine: NoWhereElse).

La veridicità di questi scatti non è ovviamente stata confermata, ma la probabilità si tratti di falsi è molto remota, anche per la complessità di realizzare dei circuiti così dettagliati come quelli di Apple. Inoltre, così come MacRumors sottolinea, in mostra vi sarebbero due codici identificativi – 820-3675-04 e 820-2486-09 – che, almeno nella rappresentazione numerica, lascerebbero intendere provengano da Cupertino. Come ormai consuetudine, non resta che attendere il prossimo settembre per scoprire se i leak di questi giorni si saranno rivelati affidabili. La società californiana manterrà ovviamente il riserbo, quindi molto difficile ottenere prove e conferme in altro modo.

Fonte: NoWhereElse • Via: MacRumors • Immagine: NoWhereElse • Notizie su: , , ,