QR code per la pagina originale

Apple si scusa per i disservizi iTunes e App Store

I disservizi su App Store e iTunes sembrano essere pienamente rientrati, nel frattempo Apple rilascia un comunicato in USA per scusarsi con gli utenti.

,

I disservizi sui negozi virtuali targati mela morsicata sono pienamente rientrati, per la gioia di molti utenti desiderosi di scaricare applicazioni, libri e nuova musica. Apple ha però deciso di rilasciare un comunicato per i suoi pazienti clienti, per un down a intermittenza che pare si sia prolungato per oltre 7 ore. Una mossa, quella di Cupertino, che sembra sia stata molto apprezzata da curiosi e appassionati.

Le vicende sono ormai ben note, nonché fortunatamente risolte: nella giornata di ieri, alcuni dei servizi Apple sono risultati irraggiungibili per moltissimi utenti. Fra questi iTunes, App Store, Mac App Store e iBookstore, mentre iCloud e iCloud Drive pare abbiano funzionato senza troppi intoppi. I consumatori si sono visti impossibilitati a effettuare il login, per mancato riconoscimento dell’Apple ID, poi limitati nelle chances di successo pur di scaricare un’app o un brano musicale. In un comunicato rilasciato a CNBC, e rilanciato online da AppleInsider, l’azienda ha così motivato il disservizio:

Ci scusiamo con i nostri clienti che si sono imbattuti in problemi con iTunes e altri servizi questa mattina. La causa è stata un errore di DNS interno ad Apple. Stiamo lavorando per rendere nuovamente disponibili questi servizi ai clienti il prima possibile e ringraziamo tutti per la pazienza.

Status Apple, disservizi

Status Apple, disservizi (immagine: Apple).

Dalla pagina dello status dei servizi, tutti i prodotti online di Cupertino sembrano essere tornati alla piena normalità. Tutte le funzioni in Rete, infatti, mostrano ora il classico semaforo verde, segno del pieno funzionamento della piattaforma. Come si nota dalla timeline riportata sullo stesso sito, i malfunzionamenti pare abbiano coperto un arco temporale dalle 10 alle 21, anche se doveroso è sottolineare come la problematica non sia stata continuativa, ma alternata tra fasi di effettivo accesso e altre di inibizione. Tali problematiche hanno coinvolto gli accessi sia tramite piattaforma iOS che sul corrispettivo desktop OS X, i due sistemi operativi di punta targati mela morsicata.

Fonte: Apple • Via: AppleInsider • Immagine: Bloomua via Shutterstock • Notizie su: , ,