QR code per la pagina originale

Apple Store, regno del fashion per Apple Watch

I dipendenti di Apple Store si trasformeranno in veri e propri psicologi per la vendita di Apple Watch: dagli Stati Uniti le linee guida della Mela.

,

A poche settimane dall’arrivo nei negozi, almeno nelle prime nazioni selezionate da Apple, tutto è pronto per il lancio di Apple Watch. Anche negli Apple Store, dove la società di Cupertino starebbe istruendo gli addetti a nuove modalità di vendita. Non più soltanto tecnologia, ma un approccio fashion per conquistare i possibili acquirenti. È quel che svela 9to5Mac: l’azienda di Cupertino punta alla moda e ai consumatori alto-spendenti.

Fino a oggi, gli addetti di Apple Store si sono occupati di fornire informazioni tecniche ai clienti, consigliando di volta in volta le migliori soluzioni per iPhone, iPad e Mac. Con l’arrivo di Apple Watch, invece, Apple richiede una maggiore capacità di comprensione psicologica dell’acquirente, nonché lungimiranza nel fornire consigli di moda. I dipendenti dovranno ottenere la fiducia dei visitatori, fornire consigli di stile e proporre alternative in linea con l’outfit indossato dal cliente.

Le informazioni raccolte da 9to5Mac derivano dagli incontri di formazione che l’azienda starebbe tenendo in gran parte degli store a stelle e strisce. E fornisce anche alcune immagini interne, dei veri e propri test per i dipendenti: sulla base del look di modelle e modelli in foto, infatti, gli addetti devono essere in grado di suggerire lo smartwatch che più si avvicini all’abbigliamento indossato.

L’approccio scelto è molto più simile ai negozi di abiti e gioielleria anziché a una grande catena di distribuzione di elettronica. Lo si comprende anche dalle linee guida che Apple avrebbe distribuito fra i dipendenti, sempre riportate in anteprima dalla testata statunitense. Di seguito, qualche esempio:

  • Fare commenti sul perché pensi un’opzione sia una buona scelta, anziché discutere sul perché un’opzione non lo sia;
  • Spiegare come i precedenti clienti siano giunti a una decisione tra i modelli;
  • Utilizzare altri accessori già presenti sul cliente come esempi per quale modello sia il migliore;
  • Se il cliente è con un’altra persona, accertarsi di chiedere un’opinione a questa persona sul modello da acquistare;
  • Non focalizzarsi sul prezzo come ragione per consigliare un’opzione, poiché molti consumatori potrebbero spendere di più per un modello che li fa sentire meglio.

Esisterebbero quindi cinque livelli che gli addetti di Apple Store dovranno tentare di perseguire nel tentativo di vendere un Apple Watch. Il primo è stabilire quanta conoscenza pregressa il cliente abbia sul dispositivo, affinché il processo d’acquisto sia più veloce. Segue la discussione su iPhone e iOS, per stabilire se il cliente sia già in possesso di un iPhone 5 o successivo compatibile con Apple Watch, necessari affinché lo smartphone possa funzionare correttamente. Si passa per ovvia conseguenza allo step successivo, ovvero stimolare il cliente a passare a una nuova versione di iPhone qualora quella in possesso non fosse compatibile. Il processo si chiude con le ragioni che spingono all’acquisto di Apple Watch, come un’occasione speciale, e sulla decisione in merito a quale modello vendere. In definitiva, gli Apple Genius a breve si trasformeranno in veri e propri psicologici per gli utenti, seguendoli e coccolandoli dall’ingresso nello store affinché possano acquistare un Apple Watch.

Galleria di immagini: Apple Watch: le prime immagini