QR code per la pagina originale

Siri sempre più integrata in Apple Music

Siri sarà sempre più integrata in Apple Music: è quanto si apprende da un annuncio di lavoro pubblicato dalla società di Cupertino, per nuovi comandi.

,

Siri sarà sempre più integrata nell’universo di Apple Music, la piattaforma di streaming musicale inaugurata da Cupertino lo scorso 30 giugno. È quanto si apprende da un recente annuncio di lavoro pubblicato dal gruppo californiano: in futuro, non è da escludersi che giungano nuovi comandi vocali per accedere alla riproduzione dei brani musicali preferiti.

Scoperto e pubblicato da AppleInsider, l’annuncio di lavoro riguarda degli ingegneri software con un interesse generale nel mondo della musica. Stando a quanto richiesto, il candidato ideale dovrebbe essere in grado di «aiutare ad estendere l’integrazione di Siri in Apple Music», tramite «la progettazione e l’implementazione di interazioni in linguaggio naturale». Per questa posizione, aperta nella sede di Cupertino, è necessaria una laurea in una materia scientifica, nonché almeno cinque anni d’esperienza sul campo.

Un’integrazione più estesa delle funzioni di Siri in Apple Music sembra la naturale evoluzione per la piattaforma di streaming targata mela morsicata, considerato come una buona parte della fruizione avvenga tramite dispositivi mobile. Diversi comandi vocali sono già inclusi nell’attuale versione: l’assistente può scandagliare brani e album di Apple Music durante le normali ricerche dell’utente, ma anche identificare tracce rispetto all’anno o al giorno di rilascio, quindi molto altro ancora. Non è da escludersi che i comandi futuri, il cui approdo finale sul mercato non è ancora noto, riguardino quelle feature con cui Apple ha cercato di differenziarsi dalla concorrenza. In particolare, la definizione di playlist e percorsi d’ascolto creati tramite l’ausilio di esperti, anziché il semplice ricorso ad algoritmi.

Interessanti, infine, potrebbero essere dei comandi speciali pensati per Siri in abbinamento ad Apple TV. La futura versione del set-top-box, attesa per il prossimo settembre in concomitanza con gli iPhone 6S, potrebbe infatti implementare il pieno supporto all’assistente vocale. Se così fosse, non è improbabile vi siano incluse delle istruzioni specifiche per ottimizzare l’ascolto di Apple Music in salotto.

Galleria di immagini: Apple Music su iOS 8.4