QR code per la pagina originale

Milano Design Week: car sharing, luci e colore

Molte le iniziative per la Milano Design Week: tra le più simpatiche quella messa in atto da Fiat ed Enjoy con alcune storiche Fiat 500 in condivisione.

,

Milano, capitale del design: una settimana all’anno la Milano Design Week trasforma la città mettendo stile e creatività al centro di ogni iniziativa. E per i brand si tratta di una sfida irrinunciabile: quando tutti mettono il design sul piatto, la capacità di distinguersi e di farlo con stile è un valore certo che l’utenza nota e apprezza. La sfida, quindi, è stata raccolta da molti brand che in questi giorni stanno trasformando Milano in una città particolarmente frizzante, nel quale viene a crearsi quel clima tutto particolare che caratterizza ormai la Design Week da alcuni anni.

Il Salone del Mobile da una parte, il Fuorisalone dall’altra. Nel mezzo v’è l’immenso mondo del marketing e le variegate sfumature di un folto ecosistema dei creativi che nella Milano Design Week cercano una vetrina, un’opportunità, un’occasione per conquistare le luci della ribalta.

Milano Design Week

Eni e Fiat

«L’idea più originale da condividere è nata nel 1957». E l’idea è sicuramente tra le più originali di questa Milano Design Week: alcune storiche Fiat 500 d’epoca sono state dotate di marchio Enjoy e sono entrate a far parte a tempo limitato della flotta del servizio di car sharing Eni: durante la settimana del design, infatti, sono state messe a disposizione degli utenti del servizio, girando inoltre una simpatica candid camera che testimonia lo stupore di quanti, cercando di prenotare la propria vettura, si son trovati di fronte le linee che hanno scritto la storia dell’automobile italiana.

Lo stupore degli utenti è stato immortalato come una vera e propria candid camera, e gli stessi sono poi stati accompagnati alle loro destinazioni a bordo del “Cinquino” da un autista. È stato montato un filmato con le reazioni dei passeggeri, per strada e a bordo della vettura, condiviso poi sui social attraverso l’hashtag #thecultsharing.

Sharebot

Sharebot porta le proprie stampanti 3D al Fuorisalone in collaborazione con l’Istituto Marangoni The School of Design. L’obiettivo era dimostrare come con la stampa 3D sia ormai possibile creare importanti realizzazioni artistiche, operando addirittura nell’ambito del settore orafo.

Panasonic

«140 display professionali Panasonic TH-55LFV5W sono stati installati su 7 imponenti colonne all’interno della Rimessa dei Fiori ed offrono ai visitatori un incredibile viaggio multisensoriale nella cultura giapponese». La qualità dell’immagine diventa così strumento per una esperienza emozionale ed immersiva, con 140 videowall professionali in grado di offrire «un vero e proprio spettacolo di fusione di visioni e suggestioni» denominato “7 dimensioni”.

eBay

Ogni oggetto ed ogni arredo può avere una seconda vita: è sufficiente mettere assieme creatività e buon gusto, sposare uno stile e reinventare così il ruolo ed il significato dell’oggetto originale.

Così facendo molti italiani hanno trovato in eBay un luogo nel quale ottimizzare le proprie spese senza rinunciare a qualità e design. eBay vuol mettere in vetrina questa qualità attraverso l’allestimento eBay LAB, percorso espositivo «che indaga il processo creativo del fare: dall’idea, al progetto, fino all’oggetto realizzato». L’arredamento non è soltanto acquisto di un’idea calata dall’alto, ma spesso e volentieri è pulsione al fare, è bricolage, è interazione, è espressione del sé: «la libreria nata da un frigo vintage, il mobile disco-bar ricavato da una cassettiera antica, il teatrino per le marionette 100% fatto in casa… espressioni delle infinite opportunità racchiuse nella magica dimensione del Fai da Te» sono solo alcune delle creazioni raccolte nel laboratorio del “Design it yourself”.

ASUS

Tutto ruota attorno alla filosofia Zen: alla Milano Design Week, ASUS presenta una vasta gamma di prodotti, tra i quali anche il nuovo ZenBook Flip UX360CA e l’all-in-one AiO Pro. Il design in questi casi non è soltanto bellezza e funzionalità, ma è il baricentro vero del progetto per prodotti pensati nativamente per integrarsi tanto nell’arredamento (dal punto di vista estetico) quanto nella vita quotidiana (in termini di funzionalità e stile). Un apposito spettacolo di luci e arte, denominato “Glow of Life”, raccoglierà inoltre le attenzioni dei partecipanti attorno alle linee valoriali del gruppo: «l’evento intende essere, dunque, tangibile espressione della visione di ASUS della tecnologia quale prezioso alleato per arricchire la vita di ciascun individuo, regalando esperienze digitali coinvolgenti, capaci di aggiungere vivacità e bellezza alla nostra quotidianità».

LG

LG ha nel design gran parte della forza del proprio brand e delle proprie linee di prodotto: alla Milano Design Week porta pertanto una vasta gamma di prodotti, che vanno dalla nuova lavatrice Centum al Portable Speaker P5, passando per lo smartphone modulare G5 e lo smartwatch Watch Urbane. LG sarà al fuorisalone venerdì 15 aprile presso lo showroom Jil Sander di via Beltrami 5.

Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni