QR code per la pagina originale

MacBook Pro con pannello OLED: primo leak

Appare online il primo leak della scocca dei nuovi MacBook Pro, delle immagini che confermano la presenza di una nuova barra OLED aggiuntiva.

,

L’ormai imminente WWDC potrebbe essere l’occasione ideale per il lancio di una versione rinnovata di MacBook Pro. Da qualche giorno, infatti, è emersa online al possibilità di un laptop professionale completamente rinnovato, soprattutto nel design, con tanto di una speciale barra OLED sensibile al tocco. In attesa di ottenere conferme da Cupertino, giunge oggi un primo leak della scocca.

Le immagini sono state pubblicate da Cult of Mac e provengono da una fonte anonima cinese, vicina ai distretti produttivi dei fornitori Apple. Negli scatti, il piano tastiera di quello che appare essere un MacBook Pro da 13 pollici, i cui fori sull’alluminio sembrano confermare le indiscrezioni emerse la scorsa settimana.

La fila dei tasti dedicati alle funzioni speciali di OS X, infatti, sembra essere stata sostituita da un unico alloggiamento, forse quello che servirà per ospitare la tanto vociferata barra OLED e touchscreen. Questa barra, oltre a garantire tutte le normali feature di controllo della riproduzione, della luminosità e della retroilluminazione della tastiera, nonché i vari FN, potrebbe ospitare dei controlli aggiuntivi e completamente personalizzabili dall’utente.

Non è però tutto, poiché la scocca dimostra come il laptop sia sensibilmente più sottile rispetto alle precedenti generazioni, inoltre ai lati sembra siano previste quattro porte USB-C, nonché il classico jack da 3,5 millimetri per il collegamento delle cuffie.

Come già anticipato, la nuova linea dei MacBook Pro potrebbe essere presentata nel corso della WWDC 2016, in via d’inaugurazione il 13 giugno. Poco è emerso sulle caratteristiche di questi laptop, oltre al pannello OLED, anche se sembra molte peculiarità verrano ereditate dai supersottili MacBook. In particolare, pare che il device sarà dotato della nuova tastiera con meccanismo a farfalla, per garantire una pressione dei tasti più precisa, nonché uno schermo Retina rinnovato. Le ventole, tuttavia, non dovrebbero essere eliminate, poiché la potenza superiore rispetto al leggero MacBook non garantirebbe un adeguato raffreddamento passivo.

Galleria di immagini: Nuovo MacBook, le immagini

Commenta e partecipa alle discussioni