QR code per la pagina originale

Instagram, filtri per illuminare il viso

Instagram ha annunciato l'arrivo di un nuovo filtro che permetterà di illuminare il viso delle persone nei selfie attraverso un fascio di luce virtuale.

,

Ancora novità da parte di Instagram che continua a sfornare nuove funzionalità per arricchire e migliorare l’esperienza d’uso da offrire ai suoi sempre più numerosi iscritti. L’ultima novità riguarda l’introduzione di un interessante filtro che permette di illuminare il viso grazie ad una sorta di fascio di luce virtuale. Una soluzione interessante per dare un tocco di luminosità in più ad un selfie, per esempio, anche quando c’è poca luce.

L’utilizzo di questo filtro è molto banale e non differisce da quello che normalmente si fa con tutti gli altri filtri che Instagram mette a disposizione da tempo ai suoi iscritti. In questo caso, però, gli utenti potranno “regolare” il fascio di luce, toccando sullo schermo, per arrivare ad illuminare solo la parte del viso che desiderano. Come sempre, i filtri lavorano con Boomerang, Rewind e tutto quanto Instagram offre. Questo filtro può essere utilizzato anche per le foto da inserire all’interno delle Storie, oppure per gli scatti da inviare agli amici più stretti attraverso Instagram Direct. Questo nuovo particolarissimo filtro per il viso che permette di personalizzare ulteriormente i selfie, è parte integrante della versione 10.21 o superiore dell’applicazione per iOS ed Android.

Instagram, filtri per illuminare il viso

Instagram, filtri per illuminare il viso (immagine: Instagram).

La novità è già in distribuzione per tutti quanti. Instagram, dunque, si dimostra sempre molto attivo. Un dinamismo, comunque, necessario per consentire di accontentare sempre i suoi iscritti e per permettere al social network fotografico di continuare a crescere agli attuali ritmi.

Si ricorda, al riguardo, che da pochi giorni Instagram ha annunciato il raggiungimento del prestigioso traguardo degli 800 milioni di utenti attivi al mese. Un risultato possibile anche grazie alla continua volontà di innovare.