QR code per la pagina originale

Monaco abbandona Microsoft e sceglie Linux

La terza città della Germania ha deciso di cambiare piattaforma per i 14 mila computer desktop dei suoi uffici comunali.

,

Cocente delusione per Microsoft dalla Germania: il Comune di Monaco, la terza città tedesca per numero di abitanti, ha deciso di cambiare sistema operativo per i 14 mila computer dei suoi uffici, abbandonando Windows in favore di Linux, e Office in favore di OpenOffice. L’operazione costerà 35 milioni di euro.

A nulla sono valsi gli sforzi di Microsoft per conservare il ricco contratto: l’amministratore delegato in persona, Steve Ballmer, aveva interrotto una vacanza in Svizzera per proporre un congruo sconto all’amministrazione comunale. In un comunicato, gli amministratori comunali hanno dichiarato di aver preferito Linux in nome della maggiore libertà garantita dall’open source.

Il passaggio di consegne avverrà nel primo trimestre del 2004; candidate a gestire la delicata operazione ci sono IBM e SuSE. Nel frattempo Microsoft dichiara di non considerare del tutto chiuso il rapporto con la città di Monaco: «Continueremo a lavorare insieme per altri programmi ed offerte che possano incontrare i bisogni dei cittadini e degli imprenditori di Monaco».