QR code per la pagina originale

Innovazione e PMI, in arrivo 62,8 milioni di euro

Con il bando "Innovazione/ICT" inserito all'interno del "Piano per l'Innovazione digitale nelle imprese" i ministeri per le Attività Produttive e per l'Innovazione e le Tecnologie mettono sul piatto delle PMI 62,8 milioni di euro. Obiettivo competitività.

,

Sarà presto promulgato tramite la Gazzetta Ufficiale il bando per accedere al nuovo incentivo promosso dai ministri Stanca e Marzano “per sostenere la competitività delle piccole e medie imprese italiane mediante il ricorso all’innovazione digitale“. Lo stanziamento raggiunge un totale di 62,8 milioni di euro.

Il bando “Innovazione/ICT“, promosso all’interno del “Piano per l’Innovazione digitale nelle imprese” dichiarato dai due ministri in Luglio, da il via ad una serie di interventi di natura fiscale, regolamentare, finanziaria e promozionale. Il tutto è destinato alle PMI, ai centri di ricerca e ad università ed enti pubblici di ricerca in partnership con le imprese.

Secondo le parole del Ministro Stanca l’intervento è specificatamente finalizzato alla promozione “dell’innovazione digitale applicata non solo ai prodotti ma anche ai processi aziendali per aumentare la competitività“. Le proposte potranno essere avanzate agli uffici competenti a partire dal 30° giorno e fino al 90° giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale del bando e gli esiti saranno figli di una apposita graduatoria.

Esprime la propria soddisfazione anche il ministro per Attività Produttive Antonio Marzano, secondo cui per la prima volta l’Italia è stata dotata di quegli “strumenti concreti diretti alla diffusione dell’innovazione digitale” già diffusi in USA, Inghilterra e Spagna ma fino ad oggi estranei alle piccole e medie imprese del nostro paese.