QR code per la pagina originale

Netsky re dei worm: milioni di infezioni in Marzo

Netsky domina la classifica Sophos delle infezioni segnalate in Marzo. Il worm creato da tale "Andy" ha così surclassato il rivale Bangle e debellato il nemico MyDoom. La battaglia va a concludersi lasciando sul campo danni ingenti.

,

La battaglia combattuta sulla pelle dei navigatori da una banda di virus writer che ha animato le caselle di posta in questo inizio 2004 vede un vincitore assoluto. Il suo nome è Netsky, un worm finto-paladino della giustizia che, armatosi di armi contro MyDoom, ha imperversato per settimane e tuttora si moltiplica in nuove versioni.

La battaglia è esplosa in precedenza, ma nel corso di tutto Marzo è stato possibile vedere gli strascichi dello scontro protrarsi attraverso le diverse varianti dei worm. Gli esiti non lasciano spazio ad interpretazione. La classifica Sophos dei worm più diffusi del mese vede infatti sul podio i seguenti nomi: Netsky-D, Netsky-B, Netsky-C. Solo quarto Bangle.C. Nella top ten 5 varianti di Netsky, 4 di Bangle e una soltanto, in fondo al ranking, per quel MyDoom.A che aveva inaugurato la serie.

Nel raffronto assoluto risultano indicativi i dati quantitativi elaborati da MessageLabs: Netsky.D ha infatti superato 2 milioni di infezioni, surclassando la variante B ferma a circa la metà. A marzo Netsky ha dunque occupato circa il 60% delle segnalazioni, lasciando al resto del panorama worm la spartizione del rimanente 40%.

Questa la classifica rilasciata da Sophos:

1. Netsky.D – 30.2%
2. Netsky.B – 12.3%
3. Netsky.C – 11.7%

4. Bagle.C – 3.5%
4. Netsky.J – 3.5%
5. Bagle.E – 3.4%
6. Netsky.P – 2.1%
7. Bagle.H – 1.5%
8. Bagle.J – 1.4%
9. MyDoom.A – 0.9%
Altri – 29.5%

La consulente Sophos Carole Theriault ha sottolineato come l’inarrestabile escalation di Netsky e Bangle (basata sul continuo rilascio di nuove versioni) va intesa come una battaglia verbale tra i due autori, impegnati in una sfida per la supremazia del settore, ove il l’ascesa del ritmo delle infezioni è raffrontabile all’alzarsi dei toni in uno scontro faccia a faccia. Uno scontro privato, dunque, quantomai “pubblico”.