QR code per la pagina originale

A9, il motore di ricerca di Amazon

A pochi mesi dall'annuncio, anche Amazon si avventura nel mondo dei motori di ricerca. Lo fa in collaborazione con Google e mette a punto uno strumento in grado di offrire una esperienza di ricerca del tutto nuova.

,

Dopo soli 7 mesi di sviluppo arriva da Amazon A9.com, il motore di ricerca di Amazon. Il motore è in fase di test e nulla è dato a sapersi circa il lancio ufficiale del servizio, ma molti presupposti lasciano intendere ad un serio e intelligente approccio con il settore.

I risultati delle ricerche sono forniti da Google ed è prevista un’integrazione con il profilo dell’utente registrato su Amazon. Quest’ultima funzionalità rivela il fine ultimo del motore: poter sfruttare il grande successo delle ricerche sul Web per aumentare la profilazione dei propri utenti. La stessa nota sulla privacy riporta che i dati acquisiti dal motore saranno correlati con le attività di Amazon.com.

Importante sottolineare alcune peculiarità del motore:

  • Non può mancare l’interazione con Amazon.com: per gli iscritti al sito Amazon A9 propone un’estensione delle possibilità di ricerca con risultati approfonditi grazie alla sinergia tra i due archivi;
  • Web Results, Book Results, Open search History: ogni colonna è gestibile separatamente permettendo di confrontare parallelamente i risultati e donando alla pagina un’alta concentrazione di informazioni a tuttora senza precedenti;
  • L'”Url short cut” è la possibilità semplice di accesso alla ricerca: è sufficiente digitare nella barra degli indirizzi l’url del motore seguito da uno slash e dalla parola ricercata. Cercando il termine “pinocchio” sarà dunque sufficiente digitare http://a9.com/pinocchio;
  • Ogni ricerca lascia la propria traccia, permettendo così di aumentare le performance del motore e tracciando una history a disposizione di (e gestibile da) ogni singolo utente;
  • Sfruttando una “click history” A9 comunica ad ogni utente l’ultimo accesso ad una pagina precedentemente cliccata, dando così continuità e completezza all’esperienza di ricerca;
  • Il giudizio non può che essere ottimo circa le possibilità offerte dall’opzione “Site info“: ponendo semplicemente il puntatore del mouse sull’apposito spazio, una finestra mostra informazioni quali la velocità di apertura del sito, le pagine visitate dagli altri utenti che già hanno visitato il sito in questione, dati relativi alla pubblicazione della pagina;
  • «Web search results are provided by Google»: le ricerche sono effettuate sfruttando la tecnologia Google (con cui Amazon strinse un primo accordo di collaborazione già nell’Aprile 2003). La qualità dell’indicizzazione, insomma, è garantita. Per contro, Google può vantare due spazi sponsorizzati ad inizio paginata.

A9 propone inoltre una toolbar completa di blocco delle pop-up, strumento per evidenziare i termini ricercati ed un innovativo “diario di bordo” utile per tener traccia della propria esperienza di navigazione.

Grafica essenziale e nessuna apparente funzionalità commerciale. Per quanto riguarda la qualità ed i contenuti del servizio, invece, il giudizio va lasciato al tempo ed all’uso diffuso dell’utenza.