QR code per la pagina originale

Microsoft conferma: ‘imminente’ il SP2 per XP

Dopo un rinvio di due mesi che ha portato il Service Pack 2 di Windows XP ad essere previsto per Agosto, arrivano ora gli annunci di conferma: ancora un problema da risolvere e poi XP sarà pronto. Entro Agosto sarà online, entro Ottobre su CD.

,

Dopo i rinvii ecco nuovi problemi, ma non dovrebbero esserci ulteriori proroghe: è ormai «imminente» il rilascio da parte di Microsoft dell’atteso Service Pack 2 per Windows XP. Il pacchetto è atteso non solo per le importanti novità in tema di sicurezza, ma anche perchè rappresenta in tutto e per tutto il ponte che Microsoft lancia nel futuro verso il prossimo Longhorn.

I problemi registrati sono una comprovata incompatibilità con Microsoft CRM 1.2. Per risolvere la situazione Microsoft ha temporaneamente lanciato una patch correttiva che va ad aggiornare il prodotto prima che il rilascio del Service Pack lasci emergere i problemi identificati. Nonostante questo piccolo impaccio viene confermato che il Service Pack è alle porte in quanto regolarmente atteso entro il mese di Agosto. Le previsioni indicavano il SP pronto entro il 2003, la prima datazione ufficiale era quella del Maggio 2004 (o se non altro non oltre la metà dell’anno), quindi il tutto è ulteriormente slittato di due mesi ed ormai non si dovrebbe più registrare alcun rinvio.

Entro Ottobre dovrebbe essere in distribuzione il CD contenente l’aggiornamento, ed in ogni caso l’obiettivo dichiarato del vice Presidente Microsoft Rich Kaplan è quello di veder scaricati tramite web 100 milioni di SP2. La difficoltà del parto è sorta in seguito alle stringenti necessità della casa di Redmond, che in questa release vede un momento chiave dell’evoluzione dei sistemi operativi: il SP2 deve correggere i bug della precedente release, deve essere compatibile con tutti gli applicativi e nel contempo introduce novità importanti che proiettano al futuro la fruizione degli utenti. Il Service Pack è frutto di un investimento Microsoft pari a circa 300 milioni di dollari.