QR code per la pagina originale

Google raddoppia il GoogleBot

Improvvisamente i GoogleBot diventano due. L'attività è segnalata in seguito alle tracce lasciate nei file di log di svariati siti, ma rimangono ignote le cause. Disfunzione? Operazioni di ricalcolo del PageRank? Nuove funzionalità del motore?

,

E se i GoogleBot fossero due? Questa domanda ha smosso le acque di tutto quel movimento che sul PageRank del noto motore di ricerca basa il proprio successo o quello dei propri siti.

Più utenti hanno segnalato che nelle informazioni dei file di log dei loro siti compare uno strano Robot. La segnalazione originaria giunge dal forum di DigitalPoint, ove si evidenziano e confrontano le tracce dei due diversi bot:

  • 66.249.64.47 – – [15/Sep/2004:18:59:12 -0700] “GET /robots.txt HTTP/1.0” 404 1227 “-” “Googlebot/2.1 (+http://www.google.com/bot.html)”
  • 66.249.66.129 – – [15/Sep/2004:18:12:51 -0700] “GET / HTTP/1.1” 200 38358 “-” “Mozilla/5.0 (compatible; Googlebot/2.1; +http://www.google.com/bot.html)”

Il primo è il GoogleBot originale, il secondo è invece l’ignoto clone usato normalmente solo per Mediapartners (spider AdSense). L’anomala attività del bot è stata segnalata per circa 3 giorni.

Cause e conseguenze sono connesse. Le ipotesi emerse sono le più disparate e perlopiù prive di ogni fondamento. Si ipotizza innanzitutto un’estensione quantitativa delle pagine indicizzate, con il secondo bot che completa l’opera del primo. Un’altra ipotesi è quella di un miglioramento qualitativo dell’indice, con l’eliminazione di doorway e pagine create ad hoc per la manipolazione del PageRank. Si ipotizza inoltre una disfunzione al tradizionale GoogleBot, disfunzione che avrebbe così imposto un lavoro extra del quale sarebbe stato impegnato il secondo robot.

Parole, ipotesi, supposizioni. Nessuna prova, nessuna dichiarazione ufficiale da parte di Google, nessuna conseguenza attualmente emersa.