QR code per la pagina originale

Microsoft, entro l’anno il Desktop Search

Entro l'anno sarà disponibile in beta release il tool di ricerca locale di Microsoft: lo strumento era stato annunciato semplicemente "prima" di Longhorn, ma il cospicuo anticipo è stato forzato dal rilascio di Google Desktop Search.

,

La ricerca desktop firmata Microsoft giungerà già entro la fine del 2004. L’annuncio proviene direttamente da Redmond e costituisce l’evidenza dell’ennesima forzatura imposta da Google: prima furono Yahoo & C. a dover aumentare la capienza della propria posta per rispondere all’avanzata di Gmail, ora è Microsoft a dover contrastare la novità introdotta dal Desktop Search del motore di ricerca.

Il tool era stato inizialmente annunciato in Luglio, ma nessuna datazione precisa era stata fornita: semplicemente si vaneggiava il tutto prima del rilascio di Longhorn, previsto per il 2006. Ora, in concomitanza con il rendiconto relativo ai rosei risultati finanziari del gruppo, Microsoft annuncia l’imminente arrivo del motore di ricerca riservato alle risorse ospitate sul pc. Come successo con Google, il tool sarà distribuito in versione beta.

Va segnalato come anche Yahoo! abbia già annunciato un prossimo impegno nello specifico settore, dunque è presumibile nel medio periodo una lotta a tre per il controllo del settore. Importante, in quest’ottica, soprattutto la rivalità Microsoft vs Google, con quest’ultima azienda potenzialmente candidata anche al rilascio di Instant Messenger e sistema operativo (fulcri del mercato MS).

La battaglia tra i diversi tool di Desktop Search saranno combattuti presumibilmente sulla velocità di indicizzazione, sulla capacità e sulla compatibilità. Attualmente il tool di Google non ha termini di paragone, ma richiede 500 Mb di memoria libera (occupandone tendenzialmente molta di meno), è compatibile con i vari prodotti Microsoft ed è in grado di indicizzare file di vario genere (oltre al pacchetto Office, anche i testi ricavabili da AOL Instant Messenger).