QR code per la pagina originale

Linux si rilancia sul desktop grazie a Novell

Novell ha intenzione di rilanciare l'avventura desktop di Linux e lo fa presentando Novell Linux Desktop 9, la suite che (pur non intendendo copiare clonare Windows), ne ripropone le funzioni: Firefox ed OpenOffice Novell inclusi nel pacchetto.

,

Linux rinvigorisce la propria offerta desktop grazie all’annuncio odierno dell’ programmato in casa Novell: per Novell Linux Desktop 9 è infatti ormai solo questione di giorni e la nuova offerta porterà in grembo i frutti della collaborazione di gruppi quali AMD, Intel and IBM. La disponibilità ufficiale del prodotto è prevista per Venerdì 12 Novembre.

Novell Linux Desktop 9 si presenta come un insieme in grado di rispondere alle varie esigenze dell’utenza alla quale è dedicato: partendo dalla navigazione in Rete (il browser in dotazione è Mozilla Firefox) all’uso dei vari applicativi Office (OpenOffice Novell), la suite open source si pone l’obiettivo di allungare la mano su un’utenza oggi fortemente attratta da Microsoft offrendo un prodotto completo ad un prezzo decisamente minore rispetto al diretto concorrente: 50 dollari il costo comprensivo di upgrade ed update per un anno.

L’obiettivo Novell è molto chiaro: «non vuole essere una copia del vostro Windows», ma l’intenzione (definita esplicitamente come «pragmatica») è quella di identificare i riferimenti ove una scelta open source possa offrire i maggiori vantaggi ad una precisa utenza. Il tutto al fine di suggerire una soluzione la cui convenienza possa diventare un elemento fondamentale nella proposta effettuata.

Novell Linux Desktop 9 è basato su sistema operativo SuSe (un anno fa la firma per l’annessione del gruppo) ed include strumenti quali Mono, Novell Evolution 2, Novell ZENwork Linux Management. La suite comprenderà inoltre client IM quali Gaim e Kopete (compatibili con ICQ, MSN ed altri). Mentre la versione attuale è pronta alla distribuzione, dopo un test basato su 60 entità sperimentali suddivise tra privati, aziende ed istituti governativi, per la prossima versione bisognerà attendere la fine del 2005.

Le attese della comunità open sono di vedere il settore desktop decollare definitivamente entro 2-5 anni, ed è con questo obiettivo che Novell intraprende una politica dei piccoli passi il cui dichiarato pragmatismo intende portare il progetto desktop ad un ulteriore passo in avanti.