QR code per la pagina originale

Gates: obiettivo semplicità e addio alle password

Gates sfrutta il proprio keynote presso la conferenza IT Forum di Copenaghen per lasciare il segno. Microsoft intende distribuire la beta del proprio sistema di aggiornamento automatico di Windows; addio alle password, benvenute biometria e smart card

,

IT Forum di Copenaghen: prende la parola Bill Gates e in una delle sue frequenti diatribe circa le visioni Microsoft per il futuro della tecnologia vengono posti alcuni paletti importanti che sono destinati a lasciare il segno. Se non altro perchè partono proprio da Microsoft, azienda le cui dimensioni implicano un peso imprescindibile ad ogni singola dichiarazione del suo guru. Ecco i tre punti principali del discorso di Gates:

  • Addio password. L’uso della vecchia parola chiave è destinato ormai a scomparire e la sostituzione sarà accellerata dall’avvento della tecnologia a 64 bit. Il duo username/password sarà sostituito dalle nuove tecnologie emergenti nel settore ed in particolare si fa riferimento a biometrica ed all’uso di card di autenticazione;
  • Il futuro di Microsoft passa attraverso alcune iniziative volte in primis a rendere più diretto il rapporto con la gestione della sicurezza dei sistemi. Gates nella sua diatriba affronta temi quali DSI (Dynamic Systems Initiative: «è un’iniziativa di Microsoft […] volta a potenziare la piattaforma Windows® e a realizzare una serie di soluzioni, in grado di semplificare e automatizzare in modo significativo i processi di progettazione, distribuzione ed esercizio dei sistemi distribuiti») e un sistema automatico di Windows Update (per l’aggiornamento continuo di pc e di server: da Marzo in prova, l’esordio ufficiale era stato annunciato entro la fine dell’anno ed ora è previsto entro breve); tra gli annunci di Gates è possibile annoverare Microsoft Operations Manager (MOM) 2005, Virtual Server 2005 e due release relative al Systems management Server (SMS) 2003;
  • A proposito del DSI Gates ha esasperato il concetto della semplicità del software, indicandola come un punto di svolta determinante sulla via della risoluzione dei problemi legati al computing (Gates non esita a tal proposito definire “magica” la semplicità). DSI è dunque la risposta a questa impellente necessità di efficienza.

Nell’occasione Gates ha anche annunciato l’acquisizione da parte di Microsoft del gruppo Vintela. Da tempo vicino a Microsoft, Vintela è un gruppo legato a doppio filo alla galassia open source.