QR code per la pagina originale

AOL lancia la pubblicità pay-per-call

E' atteso a giorni un comunicato AOL circa le novità del settore ricerca del gruppo. In particolare già si parla dell'innovativo pay-per-call sul quale si dovrebbero basare le promozioni presenti sulle pagine del network AOL.

,

AOL sta per fare un nuovo passo verso il settore della ricerca. Il gruppo facente capo al colosso Time Warner sarebbe infatti in procinto di estendere le possibilità offerte dal proprio motore AOL Search con un nuovo metodo di ordinamento dei risultati, con una restituzione degli stessi anche in base a parametri geografici e con l’utilizzo di particolari consigli volti ad aiutare l’utente nell’affinamento delle proprie query di ricerca. Va sottolineato come fin dal 2003 AOL si appoggi a Google per i contenuti del proprio AOL Search.

La novità principale, però, sta nelle promozioni: il gruppo non solo aumenterà le stesse nella home page del motore di ricerca, ma proporrà altresì un nuovo sistema di pagamento non più basato sul pay-per-click (strumento largamente usato dai principali motori quali Google e Yahoo!), ma bensì progettato su un sistema già definito pay-per-call (sviluppato in collaborazione con Ingenio). Ogni promozione riporta infatti un preciso numero di telefono, e per ogni chiamata effettuata scatta il pagamento dello sponsor.

Se AOL ancora non conferma le novità, entro breve è atteso un comunicato stampa esplicativo e già alcuni blog hanno anticipato il tutto riportandone uno stralcio in anteprima. Il nuovo servizio di ricerca e la piattaforma pubblicitaria saranno strettamente connessi con le altre sezioni del network AOL (in particolare il portale AOL.com e AOL Yellow Pages).