Google Toolbar 3 beta: corregge, traduce, ricerca

La nuova toolbar di Google presenta nuove importanti novità per gli utenti di Internet Explorer: correzione automatica del testo immesso nei form, traduzione di eventuali parole inglesi sconosciute, nuove funzionalità di ricerca

È disponibile in beta test la nuova Google Toolbar: in fede al motto del piccolo software («De parvis grandis acervus erit», ovvero ‘Dalle piccole cose avrai un grande raccolto’), Google aggiunge alla toolbar nuove interessanti funzionalità mirate ad offrire un servizio all’utente aumentando le possibilità di interazione con i contenuti della pagina navigata.

Oltre ai servizi pre-esistenti (blocco delle pop-up, informazioni sulla pagina, visualizzazione del PageRank), la nuova Toolbar 3.0 beta presenta:

  • AutoLink
    La funzionalità permette di effettuare ricerche a partire da particolari riferimenti contenuti nella pagina. Se ad esempio il testo comprende un codice ISBN, il servizio AutoLink permetterà di cercare rapidamente su Amazon il libro relativo al riferimento. La fruizione è identica per gli indirizzi, ma la ricerca in questo caso avverrà sul nuovo GoogleMap;
  • Ricerca da barra degli indirizzi
    Ad oggi (come recentemente illustrato a proposito dell’errore 404) immettendo una parola nella barra degli indirizzi di IE si veniva reindirizzati al motore MSN Search ottenendo alcuni suggerimenti circa la parola immessa, potenzialmente per errore, ove il browser si aspetta un URL. Con la nuova Toolbar si viene invece reindirizzati su Google. Potenzialmente, dunque, per effettuare la ricerca con il motore non serve più digitarne l’url: è sufficiente aprire il browser e digitare nella barra degli indirizzi la query ricercata;
  • Auto-fill
    Il servizio è utile a compilare automaticamente i form relativi alle informazioni personali dell’utente, in modo da velocizzare un’operazione spesso ripetuta sul web. Tale funzionalità solleverà presumibilmente qualche dubbio in quanto trattasi di dati sensibili comprendenti anche un eventuale codice per carta di credito. Una eventuale falla nella toolbar (oltrepiù in fase beta) potrebbe avere gravi conseguenze, dunque la tutela è un passo obbligato;
  • Traduzione automatica
    Se non si conosce il significato di una parola inglese contenuta nella pagina navigata, è sufficiente selezionare la parola stessa, cliccare con il destro e chiederne la traduzione: Google provvederà istantaneamente restituendo la relativa parola tradotta nella lingua prescelta.
Ti potrebbe interessare