QR code per la pagina originale

Yahoo!, 360 gradi attorno ai blog

La nuova piattaforma Yahoo! 360° offre agli utenti del motore di ricerca nuove possibilità nell'esperienza del portare sul web le proprie opinioni, esperienze, immagini e relazioni sociali. La piattaforma rappresenta l'ennesima sfida a Google

,

L’introduzione da parte di Yahoo! di un programma concorrente al noto AdSense di Google sembrava una importante sfida al network che il leader dei motori di ricerca aveva costruito attorno al proprio nucleo centrale, e invece si trattava semplicemente di uno stuzzicante antipasto: Yahoo! ha infatti aperto le iscrizioni al programma Yahoo! 360° beta dove a chiare lettere si lascia intendere l’idea di un concetto più vasto ed onnicomprensivo della relazione tra l’utente ed i propri contenuti sul web.

L’accento è posto da Yahoo! proprio sulle possibilità che l’utente ha di interfacciarsi con il proprio Yahoo! ID, il tutto anche eventualmente in assenza di una tradizionale postazione a computer. In particolare uno schema riportato sulla home page del servizio evidenzia le seguenti opzioni:

  • Tradizionale creazione di un blog
  • Inviare messaggi ed immagini al blog direttamente tramite telefono cellulare
  • Aprire il proprio album fotografico online ai conoscenti
  • Creare una lista di recensioni (libri, musica, film) utili ad arricchire una base dati estesa compilata dalla stessa utenza
  • Condividere piccole informazioni (link, commenti, domande) con i propri amici
  • Permettere agli amici di ascoltare Yahoo! Music
  • Fornire informazioni locali (in evidenza il classico esempio del ristorante)

La presentazione del servizio sottolinea come ogni informazione portata sul web possa essere predisposta per essere visionata solo da particolari gruppi (famigliari, amici, eccetera) e l’uso di tali categorie permetterà così di ricreare in crescendo una vera e propria rete sociale.

La piattaforma “360°” con cui Yahoo! unisce tutti i servizi offerti trova un importante valore aggiunto nella sinergia che l’unione di tali servizi potrà offrire. Inoltre, la disponibilità di un flusso continuato di contenuti offrirà al motore di ricerca nuove fonti di reddito e la creazione di un “social networking” dona un’ulteriore arma commerciale al gruppo.