QR code per la pagina originale

AOL allunga la mano sul VoIP

AOL ha presentato una nuova importante offerta per l'utenza statunitense: ad un prezzo finale di circa 40 dollari è possibile telefonare tramite VoIP in tutti gli Stati Uniti e Canada, e nel prezzo sono compresi tutti gli altri servizi AOL

,

Con un’offerta aggressiva e con la forza dei numeri dell’ampio mercato del gruppo, AOL ha intrapreso l’avventura del mercato Voice Over IP (VoIP). Il servizio è a disposizione di 40 paesi USA e l’abbonamento mensile è ideato al fine di unire le opzioni del VoIP agli attuali servizi offerti da America OnLine.

Il prezzo l’aspetto più interessante dell’offerta: 29.99 dollari mensili per sei mesi, quindi 39.99 dollari per i mesi successivi. L’offerta comprende un numero illimitato di chiamate tra Stati Uniti e Canada. Per coloro i quali già sono utenti AOL i prezzi di lancio sono ulteriormente ridotti. Unici prerequisiti una dotazione hardware minima e la possibilità di un collegamento broadband.

A dimostrazione della serietà delle intenzioni AOL, il servizio VoIP è stato ulteriormente completato offrendo funzionalità di instant messagging (è ad esempio possibile vedere se gli appartenenti alla propria lista di conoscenti sono o meno online) ed inoltre è stata prevista anche la chiamata e-911 riservata alle emergenze (per la quale non mancano alcuni dubbi legati ad un eventuale utilizzo distorto del servizio: AOL annuncia che si occuperà della cosa educando l’utenza ai rischi che eventuali abusi del numero di emergenza potrebbero comportare).

L’approdo di AOL nel mercato VoIP conferma il fatto che la telefonia IP è alle soglie di una golosa esplosione per le aziende impegnate nel settore. Diversi gruppi hanno già avanzato le proprie proposte e si è anche suggerito il nome di Google tra i gruppi potenzialmente interessati ad un servizio di questo tipo.