QR code per la pagina originale

Adobe si aggiudica Macromedia per 3.4 mld di dollari

Il gruppo Adobe si è aggiudicato la titolarità del gruppo Macromedia per un controvalore di 3.4 miliardi di dollari attraverso uno scambio azionario. L'iniziativa è di quelle che incidono ed il web attende ora l'esito commerciale del matrimonio

,

Una importante operazione commerciale apre nuovi orizzonti nel mercato del web publishing: il gruppo Adobe ha infatti acquisito per 3.4 miliardi di dollari il gruppo Macromedia ed ora i noti formati PDF e Flash conviveranno sotto lo stesso tetto. E Bruce Chizen, attuale CEO Adobe, sarà il padrone di casa.

L’operazione è avvenuta tramite un acquisto globale del pacchetto azionario del gruppo Adobe per un cambio di 0.69 azioni Adobe per ogni azione Macromedia ceduta (valutata 41.86 dollari). L’azione finanziaria dovrebbe completarsi ora con un miliardo di dollari messi in preventivo da Adobe per riacquistare parte del proprio pacchetto azionario.

La procedura di acquisto avviata da Adobe dovrebbe concludersi entro pochi mesi attraverso l’espletamento delle ultime formalità. La scalata è comunque già ufficiale ed i commenti dei leader dei rispettivi gruppi hanno immediatamente evidenziato toni entusiastici. Dello stesso calibro le reazioni in borsa del titolo Macromedia, immediatamente al rialzo per oltre 15 punti percentuali (più contenuta la reazione Adobe, con una leggera flessione naturale del titolo).

Accantonate le pratiche finanziarie, ci si prepara ora ad assistere alla fusione tecnologica tra i due gruppi. Il potenziale è di quelli importanti ed il calibro delle due aziende lascia presupporre un approdo con il botto ai nuovi prodotti risultanti dall’operazione odierna. In campo la versatilità dei PDF, l’importanza della piattaforma Flash, la novità costituita da Adobe Creative Suite 2 e la potenziale sinergia tra due gruppi che possono giovarsi di una perfetta complementarità di offerta.