QR code per la pagina originale

IE7 entro l’estate: meno bug, nuove funzionalità

IE7, nome in codice 'Rincon', viene confermato dagli sviluppatori Microsoft in uscita entro l'estate: verranno risolti alcuni vecchi bug, sarà migliorato il rapporto con PNG e CSS, sarà introdotto il supporto ai domini IDN ed al tabbed browsing

,

Mentre Bill Gates allieta la platea del WinHEC 2005 di Seattle facendo pregustare la rivoluzione di Longhorn con alcune nuove anticipazioni, da un post firmato Chris Wilson sul blog degli sviluppatori Microsoft si suggeriscono invece nuovi dettagli circa quello che di Longhorn deve costituire semplicemente una sorta di aperitivo: Internet Explorer 7. La nuova versione del browser era stata in precedenza introdotta proprio dal guru Microsoft, Bill Gates, ed oggi la prima grande conferma è quella relativa alla data di uscita della beta 1: entro l’estate 2005, dunque entro pochi mesi.

Le migliorìe apportate alla nuova versione (nome in codice “Rincon”) riguardano in modo particolare la corretta interpretazione dei formati Portable Network Graphics (PNG, con particolare riferimento al “canale alpha” per la trasparenza dell’immagine), e Cascading Style Sheet (CSS, con la risoluzione di due falle ormai datate: Guillotine bug e Peekaboo bug). Avanzata l’intenzione di un parziale supporto del CSS2. IE7, inoltre, supporterà tabbed browsing (opzione già introdotta nei browser concorrenti e per la quale era stato ipotizzato un intervento tramite MSN Toolbar) e codifica IDN (Internationalised Domain Names).

L’upgrade giunge in un momento focale della battaglia dei browser. Da tempo Microsoft non risponde agli attacchi della concorrenza e gestisce la propria leadership del settore in una gimkana fatta di patch e bollettini di sicurezza. Ora Opera 8 ha sferrato il proprio primo serio attacco al mercato, Firefox conferma la propria crescita progressiva, ed in questo quadro piomba IE7 a tentare di riequilibrare le sorti di una battaglia che rischia di farsi decisamente più complicata di quanto ipotizzato fino a pochi mesi or sono.