QR code per la pagina originale

Gates presenta Microsoft Windows Mobile 5.0

Microsoft approda sui dispositivi mobile con il proprio nuovo apposito sistema operativo 'Windows Mobile 5.0'. Il SO permetterà l'uso di file Office, Windows Media Player 10, MSN Messenger, Outlook. Già siglati accordi preventivi con Nokia.

,

Davanti alla platea della “Mobile & Embedded Developer Conference” di Las Vegas, l’architetto di casa Microsoft Bill Gates ha presentato in un apposito keynote il nuovo Windows Mobile 5.0 con il quale il gruppo di Redmond intende allungare le mani sull’informatica da passeggio, quella rappresentata da dispositivi quali Smartphone o Pocket Pc.

Secondo quanto spiegato da Bill Gates, Microsoft sarebbe giunta al nuovo software per rispondere alla domanda pressante circa una maggiore integrazione tra i dispositivi portatili ed i tradizionali dispositivi desktop. In particolare Windows Mobile 5.0 facilita lo scambio di dati di Office e permette una gestione efficace di quanto conservato negli hard disk ormai integrati anche nei dispositivi mobile.

Gates punta molto sulla musica: Windows Media Player 10 approda al mobile con l’intenzione di diventare protagonista di uno scenario dalle grandi promesse. Unico prerequisito hardware è la presenza di un buon hard disk di base, ma già gli accordi intrapresi con Nokia lasciano presupporre un solerte lancio di dispositivi cellulari pronti ad ospitare una playlist. L’espansione concreta sul mercato, insomma, non è semplicemente questione di giorni.

Attenzione particolare, anche in questo settore, è rivolta alla sicurezza: i recenti allarmi di virus in grado di colpire tali dispositivi ha imposto rinnovate misure di controllo e l’accesso a reti esterne tramite Bluetooth e Wi-Fi ha evidenziato la necessità di una protezione aumentata e controllata nel tempo.

Per il resto Windows Mobile 5.0 rappresenta un vero e proprio distaccamento mobile del tradizionale Windows: sui dispositivi tascabili sarà infatti possibile visualizzare animazioni Powerpoint, comunicare tramite SMS, gestire la propria buddy list di MSN Messenger, ascoltare musica, gestire fotografie, inviare e-mail e via dicendo: un approdo obbligato, del quale Microsoft non intende certo essere spettatore passivo.