QR code per la pagina originale

Stop Badware Coalition: Google, Sun, Lenovo

I tre nuovi moschettieri che combatteranno per la sicurezza informatica sono Google, Sun Microsystem e Lenovo. I tre gruppi finanzieranno infatti la Stop Badware Coalition, associazione che intende identificare il 'badware', educare l'utenza e proteggerla

,

Tre grandi gruppi uniscono le forze e concentrano l’impegno in un solo progetto per cercare di combattere tutto ciò che concerne il mondo dei “badware”. Per Badware si intende tutto ciò che può rappresentare un pericolo per il proprio sistema: worm, trojan, backdoor, eccetera. Il progetto prende il nome di Stop Badware Coalition ed è raggiungibile all’indirizzo StopBadware.org.

I gruppi coinvolti dal progetto sono Google, Lenovo e Sun Microsystem. L’idea di fondo è così descritta da Reuters: «I ricercatori Internet alle università di Harvard e Oxford hanno detto oggi di stare cercando di arruolare gli utenti Web in un programma per identificare i fornitori di spyware e altri programmi maliziosi […] La Stop Badware Coalition cercherà di identificare le società che fanno milioni di dollari inondando gli utenti Web con spyware, adware o altri software fuorvianti».

Si passa quindi all’azione: l’attività di ricerca della coalizione sarà seguita dalla pubblicazione dei documenti nei quali verranno specificati i badware identificati allo scopo di informare ed educare l’utenza alla sicurezza online. Un’ulteriore fase potrebbe seguire alla divulgazione dei risultati, e sarebbe in tal caso costituita dalla collaborazione con produttori di antivirus per avviare un programma di difesa tramite strumenti automatici da offrire all’utenza. Da segnalare come nel direttivo della coalizione vi sia fin da subito un nome quale Vinton Cerf, da breve Chief Internet Evangelist per Google.

I comportamenti che la coalizione tenterà di stigmatizzare sono già stati elencati sul sito ufficiale, ma il primo passo dichiarato è quello della ricerca di collaborazione da parte dell’utenza: «se hai una storia da raccontarci, abbiamo bisogno che tu ce la racconti su www.stopbadware.org .