QR code per la pagina originale

Google Talk + Gmail = Google Chat

Una nuova versione di Google Talk (1.0.0.86) ed una nuova interfaccia Gmail in arrivo aprono alla possibilità di salvare le proprie conversazioni nella propria casella mail. Sarà possibile chattare direttamente anche tramite Gmail

,

Metti insieme Google Talk e Gmail e ne esce Google Chat, ovvero la nuova sinergia proposta dal motore di ricerca nell’unione tra il proprio instant messenger e la propria webmail. La nuova opzione non è ancora disponibile ma dovrebbe comparire sull’interfaccia, entro poche ore, nella colonna di sinistra sotto la voce “chat”.

La maggiore novità consiste nell’offerta di una chat direttamente tramite l’interfaccia Gmail. Sarà dunque possibile vedere direttamente sulla propria casella di posta chi è online in quel momento ed eventualmente iniziare uno scambio comunicativo estemporaneo. Tali comunicazioni vengono salvate e la casella Gmail è in grado così di conservare traccia di tutte le conversazioni intrattenute con i vari account.

Una nuova versione di Google Talk è a disposizione: la 1.0.0.86 (update disponibile direttamente dall’apposita funzione dell’IM) porta con sé alcune novità predisposte allo scopo di meglio sposare l’instant messenger con la webmail, offrendo ad esempio la possibilità di salvare anche le chat intrattenute tramite il piccolo software di comunicazione istantanea sul proprio spazio Gmail (la cui grande e crescente capienza diventa a questo punto particolarmente utile). La vera novità è dunque in questa sinergia: la comunicazione sincrona della chat e quella asincrona della webmail entrano per la prima volta nello stesso calderone offrendo da una parte un utile servizio all’utente e dall’altra offrendo nuovo materiale ad un motore di ricerca particolarmente interessato alla vita digitale di chi usufruisce dei suoi servizi.

La nuova versione offre però in aggiunta anche la facoltà “off records”, ovvero la possibilità di vietare la registrazione delle conversazioni. L’utente avrà dunque pieno controllo delle proprie discussioni tramite IM semplicemente scegliendo “off” nell’apposita sezione delle impostazioni: così facendo l’interlocutore non avrà registrato alcunché e la salvaguardia della privacy è garantita. Un solo problema attanaglia ancora il servizio: la compatibilità è garantita con client quali Jabber ma negata da altri quali quelli facenti capo ad AOL ed MSN.

Update
La registrazione è già attiva ma l’apposita voce non è ancora visibile sull’interfaccia italiana Gmail. Per poter visionare l’archivio occorre dunque passare all’interfaccia originale in lingua inglese.