QR code per la pagina originale

I motori crescono ma MSN perde il passo

Google è ancora la lepre, Yahoo è sulla media del settore mentre MSN Search cresce meno della concorrenza. Una indagine Nielsen//NetRatings fotografa lo stato di salute del settore mentre emerge un progetto Google per indicizzare documenti scritti a mano

,

Le ricerche effettuate online sono in costante aumento. Gli ultimi dati fotografano una crescita anno-su-anno del 55% passando dalle 3.279.770 unità del Dicembre 2004 alle 5.069.377 unità registrate 12 mesi più tardi. I numeri emergono da una ricerca Nielsen//NetRatings avente l’obiettivo di monitorare circa 60 diversi motori di ricerca (formato PDF, 102 Kb).

Ancora una volta il dato è roseo per Google in quanto l’utenza sembra non smettere di preferire il motore di Mountain View abbandonando la concorrenza e concentrando quasi la metà di tutte le ricerche sull’algoritmo di Page e Brin. La crescita di Google avviene quasi completamente alle spese si Yahoo (il secondo motore più usato) ed MSN Search (il terzo): Google è cresciuto infatti del 5.7% (dal 43.1% delle ricerche al 48.8%) mentre Yahoo ha ceduto lo 0.3% (21.7% nel 2004, 21.4% nel 2005) ed MSN è sceso del 3.1% (dal 14% al 10.9%).

E’ evidente come la sommatoria di tali cifre spieghi come oltre l’80% del mercato sia suddiviso tra soli 3 gruppi. Singolarmente i tre motori sono cresciuti rispettivamente del 75%, del 53% e del 20%: solo MSN Search, dunque, perde il passo rispetto a quella che appare essere la crescita media del settore.

The Register segnala nel contempo il fatto che Google stia collaborando con l’Università di Dublino per mettere a punto un sistema di digitalizzazione in grado di aggiungere nell’indice del motore di ricerca anche documenti scritti a mano. La tecnologia utilizzata sarebbe quella ideata per Google Video, in grado di riconoscere le figure, con una adeguata conversione verso il riconoscimento della scrittura “amanuense”.

Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=853777 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).