QR code per la pagina originale

In2Tv, la tv di AOL solo per utenti Microsoft

In2Tv è la nuova tv digitale online offerta da AOL. Il servizio proporrà gratuitamente produzioni televisive del passato ma il tutto sarà chiuso al solo utilizzo per utenti Microsoft (Windows XP con Windows Media Player). Intel sponsor del progetto.

,

«AOL ha rivelato oggi i propri piani per il lancio di uno dei più importanti servizi di video gratuiti su Internet, che metterà a disposizione vecchi spettacoli e brevi video finanziati con pubblicità online»: così Reuters introduce la nuova tv di proprietà AmericaOnLine il cui servizio, battezzato In2TV, nasce con l’avallo di quattro importanti sponsor: Intel, Kia Motors, Kraft Foods ed Hershey.

In2Tv proporrà contenuti derivanti dalle produzioni televisive del passato e la cui conservazione analogica viene ora commutata per la distribuzione digitale. Nessuna forma di pagamento e nessun prezzo: i contenuti verranno offerti a titolo gratuito e la base di introito per il gruppo dovrebbe essere garantita dai ritorni promozionali previsti. Le promozioni dovrebbero funzionare sullo stesso modello del formato televisivo: ogni episodio scaricato conterrebbe pochi minuti di pubblicità.

In futuro il modello potrebbe arricchirsi di varie forme a pagamento tali da replicare l’offerta iTunes (con costi prefissati per download una tantum o abbonamenti). Ad oggi l’iniziativa AOL sembra essere una importante scommessa in quel Video On Demand che promette per i prossimi mesi un mercato da centinaia di milioni di dollari da dividersi tra i pochi gruppi ad oggi impegnati nel settore. I vari contenuti potranno essere trovati all’interno del paniere AOL grazie al motore di ricerca creato sulla base della tecnologia Truveo, gruppo recentemente inglobato nella proprietà America OnLine.

Una nota importante da rilevare è l’elenco dei requisiti richiesti per poter accedere alla visualizzazione dell’offerta In2Tv: sistema operativo Microsoft Windows XP (32 o 64 bit), Windows Media Player 10, Macromedia Flash Player 8 e Browser IE, Netscape oppure Firefox. Da notare, dunque, l’assoluta incompatibilità del servizio con l’utenza Linux o Mac.