QR code per la pagina originale

xBox e Wii: tiro incrociato alla Playstation

La sfida parte dai giochi e dalle console, ma va molto oltre. In ballo c'è il controllo di un settore, l'imposizione di uno standard e la conquista di una larga utenza a cui sottoporre anche browser, musica, pubblicità, sistemi operativi e quant'altro

,

Che Microsoft avesse puntato gran parte del proprio futuro aziendale sulla xBox era cosa risaputa, ma l’accellerazione impressa nelle ultime ore dalle dichiarazioni e dai movimenti del gruppo lascia emergere l’entità della scommessa. Dopo il recente crollo in borsa (il calo delle ultime ore è legato ad una congiuntura ribassista che ha accomunato tutto il Dow Jones) Steve Ballmer aveva messo le mani avanti ed aveva chiesto pazienza, specificando come i risultati di breve termine erano semplicemente sacrificati per avere migliori performance in prospettiva.

Un importante passo compiuto da Microsoft per la promozione della propria console è il patto stretto con News Corp, una stretta di mano che metterà i giochi xBox al centro di importanti iniziative quali tornei trasmessi in tv e reality show incentrati sull’argomento. Secondo The Register, News Corp apporta alla squadra armi quali DirecTV, IGN Entertainment e Fox Interactive Media. Microsoft offrirà i contenuti, ovvero una xBox che si vuol sostituire nell’immaginario comune al brand Playstation.

Ed è proprio contro la Playstation che nelle ultime ore Bill Gates ha lanciato la propria verve. Secondo Gates il prezzo della console rivale è tanto alto da suggerire all’utenza una scelta sicuramente diversa. Sulla stessa scia Peter Moore, vicepresidente Microsoft, secondo cui l’utenza potrà comprare sia la xBox che la Wii di Nintendo allo stesso costo della sola Playstation. Microsoft e Nintendo fanno così più o meno involontariamente fronte comune contro il leader del settore e la sfida va fin da oggi vista in ottica molto più generale di un solo braccio di ferro su pad, joystick e giochini. Nintendo è pronta infatti a promuovere il browser Opera, Microsoft estenderà i giochi al Live Anywhere in arrivo con Vista, AdCenter fornirà pubblicità anche per il pubblico dei “giochini” ed in questo accerchiamento Sony sarà costretta a difendere la posizione acquisita con il glorioso passato di uno strumento che ha reinventato il settore.