QR code per la pagina originale

CodePlex, l’isola open source di casa Microsoft

Il sito CodePlex arriva alla sua presentazione ufficiale dopo il lancio anticipato di metà Maggio. Si presenta come una community per sviluppatori e mette a disposizione progetti a codice aperto per un comune sviluppo ed una comune piattaforma di incontro

,

Sotto il nome CodePlex si annida il nuovo progetto (annunciato ed attivato a metà Maggio) con cui Microsoft intende dar fiato al mondo open source adottandolo all’interno del proprio raggio di azione. Come ha ben anticipato Gartner, il futuro è contraddistinto da una contaminazione reciproca dei due contrapposti mondi: quest’ultima iniziativa Microsoft è solo una delle manifestazioni di quella che è la Shared Source Initiative (progetto che ha già coinvolto «2 milioni di sviluppatori in 12 programmi differenti»).

Microsoft CodePlex

Microsoft CodePlex

I codici CodePlex sono rilasciati sotto licenza Shared Source e sono composti da una serie di strumenti con cui Microsoft cerca un dialogo con la propria utenza offrendovi maggior voce in capitolo e soprattutto un punto di incontro: secondo CNet «mettendo il codice dei propri tool a disposizione, i produttori di software sperano di rendere i propri prodotti più familiari agli sviluppatori e, potenzialmente, vendere versioni più funzionali». L’aspetto commerciale, dunque, affianca il modello open source rispecchiando l’impronta che Microsoft intende dare al progetto.

Tra i primi codici a disposizione si segnalano Ajax.NET Professional Starter Kit, “Atlas” Control Toolkit ed IronPython. CodePlex, messo a punto tramite Microsoft Visual Studio 2005 Team Foundation Server, si configura come un «community development Web site» offrendo tutti gli strumenti necessari per proporre nuovi progetti e per seguire passo a passo lo sviluppo dei topic a cui si sta collaborando.