QR code per la pagina originale

Google, la sentenza è in homepage

,

E alla fine Google ha ceduto. Per qualche giorno ancora sarà possibile vedere sulla homepage belga del motore di ricerca un lungo testo riportato a seguito del tradizionale modulo per la compilazione delle query. Trattasi di una sentenza che vede Google colpevole e che ordina la pubblicazione della stessa proprio sulla homepage, a pubblica comunicazione all’utenza di quanto stabilito dalla legge dello stato belga. A suo modo lo screenshot rimarrà un cimelio significativo se non altro per aver violato per la prima volta l’immacolata pagina del motore di Mountain View:

Homepage Google.be

Homepage Google.be

Tutto nasce dalla denuncia con cui Copiepresse ha chiesto la rimozione da Google News di alcuni importanti giornali belga. La corte ha dato ragione all’accusa e per Google la sentenza parla chiaro: rimozione coatta degli articoli e delle fonti, nonchè pubblicazione della sentenza stessa sulla homepage del sito. Quest’ultimo aspetto non è stato particolarmente gradito a Mountain View ove tale possibilità è stata respinta con forza. La minaccia di una onerosa multa (500.000 euro al giorno) ha però lasciato alla giurisprudenza belga il coltello dalla parte del manico e per Google, in attesa di un ricorso in appello già dichiarato ed atteso per Novembre, non è rimasto che assecondare le richieste espresse nella contestata sentenza.