QR code per la pagina originale

Pressioni sull’UE per perdonare Microsoft

,

Tra Europa e Stati Uniti s’è creato un piccolo incidente diplomatico che rischia di riverberare effetti negativi sul caso antitrust coinvolgente Microsoft. Secondo quanto indicato da ZDNet UK, infatti, alcuni emissari USA avrebbero chiesto alla responsabile antitrust europea Neelie Kroes di chiudere un occhio sul caso o quantomeno di palesare un comportamento più malleabile per assecondare almeno in parte le esigenze dell’azienda.

Il problema è nel mancato apprezzamento da parte di Neelie Kroes di tali suggerimenti. La Kroes ha respinto ogni pressione, ha ribadito la propria assoluta posizione neutrale nel tentare di risolvere il problema ed ha spiegato di non voler assolutamente accettare comportamenti di questo tipo nei suoi confronti. Il caso sarebbe stato confermato da altre fonti e getta un certo imbarazzo su una situazione di per se stessa già sempre più tesa e delicata a mano a mano che si avvicina il momento in cui Windows Vista dovrà affrontare il mercato europeo.