QR code per la pagina originale

Bayern Monaco contro YouTube

YouTube fa paura. Il Bayern di Monaco, temendo che l'utenza possa offrire meno soldi ai propri partner commerciali a causa del materiale riscontrabile su YouTube, ne chiederà l'eliminazione per tutelare l'investimento di quanti hanno acquisito i diritti

,

Questione di diritti, questione di mercato: Karl Heinze Rummenigge, attuale presidente del Bayern di Monaco, intende difendere fino in fondo gli accordi commerciali stipulati e vede nel web un possibile pericolo per il contesto economico del proprio team. Per questo motivo il Bayern Monaco chiederà formalmente a YouTube di eliminare particolari filmati dal proprio database, seguendo in questa direzione quanto precedentemente operato già da altri (nota la cancellazione di 30.000 filmati a seguito di esplicita richiesta proveniente dal Giappone).

Reporters segnala in giornata come i diritti siano stati ceduti dal Bayern a Deutschen Telekom, attuale gestore esclusivo degli stessi. La presenza di immagini protette su YouTube, però, va contro gli interessi di Deutschen Telekom e rende meno appetibili i contenuti della FC Bayern TV (attualmente accreditata di 30.000 abbonati da Associated Press).

Trattasi di una «violazione di massa» ed il Bayern Monaco non intende accettare la cosa senza reagire. Il team non si muoverà inoltre da solo, mobilitando anzi l’intera German Football League, ente organizzatore della Bundesliga, per tutelare i diritti delle squadre (il maggior motore economico del calcio moderno). CBS, Sony e Universal hanno già stipulato accordi con YouTube ma il mondo del calcio sembra essere alla prima vera occasione di incontro in tal senso. Due le ipotesi di sviluppo per la vicenda: la rottura e la cancellazione delle immagini sotto accusa, oppure un accordo e la licenza a pubblicare immagini della Bundesliga sotto specifico compenso alla German Football League.

YouTube è densamente popolato di immagini relative al calcio, con grande attenzione riservata soprattutto alla spettacolarità di talune giocate ed a lunghe raccolte di gol e momenti storici: non riuscire a trovare un punto di incontro con il mondo del pallone significherebbe mettere a rischio molti filmati e molti tra i contenuti più interessanti tra quelli derivati da materiale non propriamente user-generated (anche se sempre comunque proveniente dalla community). Le trattative sarebbero comunque in corso, il dialogo ha già avuto inizio: il primo passo è nella giusta direzione, un accordo è possibile ed auspicato, ma la partita rimane al momento forzatamente da 1X2 in schedina.

Video:YouTube VR su Oculus GO: l’esperienza