QR code per la pagina originale

Yahoo commenta il Peanut Butter Manifesto

,

Un report ad uso interno (The Peanut Butter Manifesto) e comparso sulle pagine del Wall Street Journal ha evidenziato il punto di vista del responsabile Yahoo Brad Garlinghouse circa l’attuale stato di salute del gruppo. Dal motore di ricerca non sono giunte smentite circa l’autenticità del documento per il quale, anzi, ora il gruppo offre anche una precisazione:

«Durante la nostra conference call relativa ai risultati finanziari del terzo trimestre 2006, Terry Semel ha mandato il messaggio molto chiaro che Yahoo! si sta concentrando su tre aree chiave per sfruttare meglio i propri punti di forza: monetizzazione del search, incremento della leadership nel graphical advertising e ottimizzazione delle opportunità nelle aree emergenti tra cui social media, video e mobile. Stiamo dedicando grande impegno a queste priorità, come sottolineano anche i nostri recenti sviluppi quali il feedback incoraggiante che abbiamo ricevuto in merito al recente rilascio di Panama, la nuova partnership con Vodafone per il mobile advertising, l’espansione internazionale di Yahoo! Answers e l’acquisizione del sito di social media Bix.com. Dallo stesso memo emerge che abbiamo una cultura aperta e collaborativa e un team esperto di manager che si impegna intensamente nell’aiutare Yahoo! a esprimere il proprio potenziale come leader di Internet».

In giornata il titolo Yahoo perde poco meno dello 0.8% a Wall Street, in linea con gli altri titoli del comparto: il documento non ha determinato dunque alcuno scossone e gli analisti attendono presumibilmente i passi concreti che il gruppo annuncerà dopo questa prima ufficiosa dichiarazione di intenti.