QR code per la pagina originale

Google Finance lifting

,

Google ha ridisegnato i connotati del proprio Google Finance. Il tentativo evidente è quello di distinguere il servizio da Yahoo Finance e di attrarre l’utenza verso le proprie pagine con l’offerta di un qualcosa che vuole essere, innanzitutto, utile.

Google Finance, a differenza del rivale Yahoo, offre uno strumento in grado di ottimizzare i propri investimenti monitorando la situazione partendo dai numeri: statistiche, grafici, dati raggiungibili in pochi click. L’approccio Yahoo è del tutto differente, basandosi essenzialmente su una migliore offerta informativa, ma pagando pegno a livello utilitaristico. La gestione dei portfolio, in particolare, risulta ad oggi decisamente differente e per gli investitori sarà da oggi utile dividersi tra i due diversi servizi: da una parte per avere immediati aggiornamenti sui propri titoli e dall’altra per monitorare sul campo l’andamento del proprio capitale.

Il nuovo Google Finance

Il nuovo Google Finance

Un solo importante aspetto ancora non è stato preso in considerazioni da entrambe le parti: non esiste solo il dollaro. Per l’utenza italiana, ad esempio, è di fondamentale importanza il cambio euro/dollaro in quanto può pesantemente cambiare l’essenza di un investimento e l’andamento a Wall Street non è l’unico parametro che si deve tenere in considerazione. Infine, non esiste solo Wall Street: entrambi i servizi non considerano le altre borse internazionali e non è dunque possibile monitorare titoli acquistati al di fuori della borsa USA.

Video:Google festeggia il ventesimo compleanno