QR code per la pagina originale

Windows Vista, già si parla di SP1

Mancano 6 giorni a Windows Vista e già si sa approssimativamente quando sarà disponibile il primo grande aggiornamento del sistema operativo. Il Service Pack, infatti, sarà rilasciato a fine 2007. Disponibile dal 30/01 il nuovo Windows Live OneCare 1.5

,

A lungo atteso, a lungo testato, ed ora a pochi giorni dal rilascio già si parla di Service Pack: per Windows Vista il grande giorno sta per arrivare, ma non sono pochi coloro i quali preferiranno attendere prima di mettere le mani sul nuovo sistema operativo del gruppo. Un suggerimento sufficientemente diffuso, infatti, è quello di attendere il primo grande aggiornamento che risolverà i problemi maggiori relativi al pacchetto in rilascio a fine mese. Nel frattempo anche il SP3 di Windows XP dovrebbe prendere forma.

Una mail inviata ai tester lascia intendere che l’attesa per il SP1 non sarà troppo lunga: nella seconda metà dell’anno (periodo non meglio precisato), infatti, ne è già previsto il rilascio. Il primo grande aggiornamento di XP giunse approssimativamente alla stessa distanza dalla release ufficiale, il che avvalora l’ipotesi scaturita dalla mail riservata ai tester pubblicata su Bink.nu.

La marcia di avvicinamento a Vista (countdown arrivato a -6) vede ormai quotidianamente piccoli assestamenti in linea con la roadmap per portare l’offerta Microsoft ad ottimizzare l’impatto con il nuovo prodotto. Tra gli altri è in previsione in data 30 Gennaio il rilascio di Windows Live OneCare 1.5, software per la gestione delle performance e della sicurezza del sistema operativo, disponibile fin da subito anche per l’Italia ed in italiano.

I beta tester si troveranno il nuovo OneCare installato automaticamente in queste ore. Al termine del periodo di prova il software sarà disponibile in abbonamento annuale al costo di 49.95 dollari con licenza valida per 3 diversi pc. I beta tester che completeranno l’acquisto entro il 12 Gennaio potranno godere di uno sconto del 60% circa sul prezzo ufficiale. Ogni dettaglio è stato illustrato da Microsoft in un apposito comunicato stampa diramato in giornata.