QR code per la pagina originale

La formula Tutto incluso piace ai provider

,

Il primo ISP ad offrire la formula Tutto incluso (voce e adsl) fu Fastweb, in seguito arrivarono Libero e Tiscali, dopo parecchio tempo, Telecom lanciò il suo TuttoIncluso. Tutti e quattro i provider offrono pacchetti voce + adsl molto simili, ma attenzione, nell’offerta “Alice Tutto incluso 30 (e 60)” di Telecom alcune cose non sono subito chiare.

Ci sono delle precisazioni da fare, se avete in mente di eliminare il canone Telecom e tenere solo una linea dati, non si può fare, ai trenta euro (o sessanta per la versione con la IPTV, voce e adsl a 20 mega)dell’offerta dovete aggiungerci il canone di 14,57 ? e la somma aumenta, mentre per le altre offerte di altri ISP, come Tiscali e/o Libero, il canone non c’è.

Questa tipologia d’offerta è stata lanciata da Telecom per rispondere a Tiscali tandem e tuttoincluso di Wind infostrada dal sito di Alice le telefonate su ADSL (VoIP) sono gratis solo per i fissi Telecom, se il numero che state chiamando non è un fisso Telecom Italia rischierete di far lievitare i costi.

Molta gente si lamenta della velocità “bassa” dell’offerta di soli due mega, mentre le altre offerte “Tutto incluso” di altri ISP hanno una velocità più performante, in effetti è vero !

Telecom Italia ha due versioni di Tutto Incluso; “Alice Tutto incluso 30” che comprende voce+adsl a 2 mega e “Alice Tutto incluso 60” che comprende IPTV, voce e adsl a 20 mega, si passa dal poco al tutto, perchè l’utente non sa proprio che farci di una 20 mega con soli 384k in upload, una 2 mega al giorno d’oggi risulta “stretta” come banda, una via di mezzo non c’è. Faccio notare che “Alice Tuttoincluso 60” costa la bellezza di 60 ? al mese più il canone Telecom, decisamente troppo se si paragona all’offerta francese di Alice.